www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Violenze nel carcere di Santa Maria C.V., Azione chiede una commissione parlamentare di inchiesta

Il coordinamento provinciale per Caserta di Azione condanna fermamente i gravi episodi di pestaggio e di violenze che si sono verificati nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, emersi in queste ore dopo l’azione della magistratura.

Tali episodi ricordano sistemi punitivi di Stati dove vi è carenza di democrazia. Il nostro sistema carcerario, così come sancito dalla Costituzione, mira alla rieducazione dei detenuti e non alla loro vessazione.

Per la coordinatrice provinciale di Azione, Teresa Ucciero, tocca alla magistratura far luce in maniera celere su questi gravi episodi, che con le immagini pubblicate in queste ore, gettano ombre su chi si dedica con dedizione e professionalità a servire lo Stato.

Si richiede un Commissione di inchiesta parlamentare, per ispezionare le terribili condizioni delle carceri italiane ed in special modo quelle del nostro territorio dove i disservizi gravano in maniera evidente sui detenuti e sul personale della Polizia Penitenziaria. Condizioni esacerbate dalla pandemia di Covid-19 che ha reso ancora più invivibili le nostre carceri, bisogna lavorare affinché lo Stato possa intervenire per restituire a questi luoghi la loro funzione di recupero e rieducazione dei detenuti”.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie