www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Vietate tende e falò per Ferragosto. Ecco dove!

Gravi sanzioni per i trasgressori: attenzione anche ai contagi da Covid

Come ogni anno è alta l’attenzione per il Ferragosto. Non si intende reprimere il divertimento, bensì preservare l’ambiente, ma quest’anno c’è anche altro. Stavolta tocca fare i conti con il Coronavirus e preservare la cittadinanza da una nuova diffusione del virus. Ecco quali sono le nuove misure intraprese dal Comune di Mondragone. Dunque, al fine di scongiurare prima d’ogni cosa pericoli per l’incolumità pubblica derivanti da ferimenti o ustioni, nonché danni all’arenile e all’ambiente, oltre ai costi aggiuntivi per la conseguente pulizia straordinaria, è in vigore un’apposita disciplina vincolante. Il fine, come abbiamo detto fin ora, è proprio salvaguardare e tutelare la salubrità dei luoghi, l’igiene pubblica e la pubblica sicurezza della cittadinanza.
Il Sindaco ha ordinato vari divieti. No al campeggio, anche temporaneamente, nelle ore diurne e notturne dei giorni 14, 15 e 16 agosto a Mondragone. Non è, per altro, possibile accendere fuochi e falò e, soprattutto, sparare fuochi pirotecnici sugli arenili. Tutto ciò è stato sottoscritto nell’Ordinanza sindacale n. 38 del 13 agosto 2020. 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie