www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Trofeo Dicearchia – Il Taekwondo Caserta sbanca in tutte le categorie, 39 podi per i ragazzi del maestro Fusco

Trentanove podi al Trofeo Dicearchia per il Taekwondo Caserta: è questo il riassunto della giornata per gli atleti guidati dal Maestro Fusco che hanno sbancato in tutte le categorie. Il trofeo, giunto alla quarta edizione, ha visto la partecipazione di numerose società provenienti da tutta la Campania, che hanno portato 300 atleti ad affrontarsi nelle forme, una serie di movimenti codificati di attacco e difesa riproducenti un combattimento contro avversari immaginari e nel freestyle, in cui vi sono tecniche di forma, combattimento ed evoluzioni coreografati a tempo di musica.

Gli atleti casertani hanno conquistato ben 15 medaglie d’oro, 10 d’argento e 14 di bronzo, aggiudicandosi anche il 3° posto a squadre nei cadetti e il 2° nella categoria senior.

La gara, molto ben organizzata ha visto iniziare i piccolissimi della categoria novizi con Daniel Corbo e Asia Ardolino di 4 e 5 anni subito sul gradino più alto del podio. Eva Fiore, 6 anni appena compiuti, li raggiungeva con l’oro nella categoria beginners. Le altre medaglie d’oro arrivavano da Maria Luisa De Crescenzo, Chiara Fusco, e Vincenzo Sinagoga nei Cadetti, Lucrezia Spiezia negli Junior e nei senior Daniel Battaglia, Rosalba Importuna, e Vittorio Ricciardi, tornato in palestra da appena un mese.

Sofia Fortunato ritornata ad allenarsi dopo diversi anni e conquista la medaglia d’oro nei Senior 2 femminili.

Meravigliose le medaglie d’oro conquistate nel parataekwondo con Martina De Crescenzo, ormai sempre più a suo agio nelle competizioni, Giuseppe Passivo, anche lui bravissimo e naturalmente con il pluricampione italiano, campione europeo e vicecampione del mondo in carica Riccardo Zimmermann. L’ultima medaglia d’oro, la più spettacolare, la conquista, dopo aver appena terminato di vincere la sua batteria nelle forme, Vincenzo Sinagoga nel freestyle con evoluzioni e salti mortali che hanno fatto andare in visibilio il palazzetto, che gli ha tributato un lungo applauso, impressionato da quello che questo ragazzino di appena 12 anni ha saputo dimostrare.

Le medaglie d’argento andavano alla piccola Greta Russo nei beginners, bravissima in una batteria molto affollata, Andrea Fusco e Claudia Papa nei kids che probabilmente avrebbero meritato qualcosa in più, nei cadets a Genevieve Albano, sicuramente penalizzata da una decisione discutibile in finale, Sofia Nichilò, e Gaia Pennetti, brave entrambe a farsi valere contro avversarie agguerrite. Negli junior argento per Massimo Boiano allenatosi specificamente solo una settimana a causa del campionato di combattimento della domenica precedente e Mariachiara Fusco da soli due mesi in palestra. Ultimi argenti per Leila Boscaino e Marco D’Aniello che finisce secondo per soli due centesimi di differenza.

Medaglie di bronzo nei kids per Bruno Boschi ritornato ad allenarsi da poco più di una settimana dopo essere stato a lungo influenzato e Maria Teresa Esposito a cui è stato dato un giudizio davvero infelice, meritando senza dubbio l’oro. Nei cadetti anche Giuliana Avelli viene penalizzata oltremodo conquistando un terzo posto che le sta molto stretto, mentre belle sono state le performance di Sara di Caprio, Chiara Raffone, Maria Grazia Sacco e Giuliana Tescione. Per la categoria cadetti buon bronzo per Francesco Carangio, anche lui reduce dai campionati italiani di combattimento della scorsa settimana, qualcosa da recriminare invece per Ivan Romaniuk, Antonio Romano e Michele Vigliotti che avrebbero certamente potuto ambire ad una posizione migliore. Infine nei senior Gennaro Nigliato con la grinta che lo contraddistingue conquista l’ultimo bronzo della giornata.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie