www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

TARI, i 2500 virtuosi di Maddaloni. Al via la restituzione della tassa sui rifiuti

Sono 2500, tra famiglie e imprese, i residenti che hanno già attivato il conto per ricevere il 100% della TARI.

Duemilacinquecento virtuosi: tra famiglie e titolari di partita IVA. Sono i contribuenti della TARI residenti nel Comune di Maddaloni che hanno risposto con entusiasmo all’invito del Sindaco di attivare il conto Remunero per la restituzione al 100% della tassa sui rifiuti. Ha inizio così la “rivoluzione” di Remunero, la start up innovativa che premia gli utenti in regola con il pagamento della TARI, nel Comune in provincia di Caserta. Nei giorni scorsi il Comune ha inviato ai cittadini una lettera per spiegare come ottenere la restituzione del 100% della TARI grazie a Remunero.

Oltre ai cittadini che hanno già attivato il conto Remunero, sono molti quelli che in questi giorni si stanno recando negli uffici comunali per regolarizzare la propria posizione amministrativa, così da poter accedere al servizio e ricevere la restituzione della TARI.

“Siamo soddisfatti che si sia creata una forte sinergia tra noi e il Sindaco Andrea De Filippo – e l’Ufficio Tributi diretto dalla dott.ssa Filomena Cardone, dove in tempo reale vengono risolte le posizioni amministrative dei contribuenti”, ha dichiarato Federico Orlando, fondatore e amministratore unico di Remunero. “Economia circolare, premialità, ricchezza sul territorio e ambiente. Sono queste le parole forti e il ‘capitale narrativo’ del progetto Remunero, che rappresenta un cambio di paradigma nel rapporto tra il cittadino/contribuente e i Comuni”.

Nell’iniziativa sono coinvolti anche gli esercizi commerciali. I contribuenti, infatti, una volta divenuto operativo il conto Remunero, recandosi presso le attività del territorio (negozi, artigiani, professionisti, centri commerciali, ecc.) possono pagare fino al 30% dell’importo degli acquisti con la card collegata al conto. Questa formula è un sicuro incentivo agli acquisti nel territorio. Dopo la registrazione, nella app è disponibile l’elenco completo delle aziende aderenti sul territorio dove poter spendere con il conto Remunero.

L’iniziativa ha fatto partire una corsa solidale nell’aiutare le persone anziane, o poco avvezze alla tecnologia, a effettuare l’apertura del conto Remunero. Tra tutte spicca l’associazione no profit Arte Arsa di Maddaloni. Inoltre, il presidente della Cia Caserta, Guido Coppola, ha dato piena disponibilità sul territorio di Maddaloni mettendo a disposizione la sede CAF, sita in Piazza della Vittoria n. 10, per la diffusione e l’assistenza dei cittadini ai fini della registrazione e l’uso dell’app.

Con lo slogan “Se paghi la TARI non la paghi”, nel mese di settembre i cittadini di tutta la provincia di Caserta sono stati già sensibilizzati con la campagna pubblicitaria di Remunero su Facebook e Instagram.

Cosa devono fare cittadini e imprese

Ai cittadini viene richiesto semplicemente di tenere un comportamento corretto nei confronti dell’ambiente nel proprio territorio, attraverso il rispetto di tre parametri: pagare regolarmente la TARI; conferire i rifiuti secondo le indicazioni fornite dal proprio Comune; non venire multati per reati ambientali. Soddisfatte queste condizioni, Remunero rilascia ai contribuenti una card collegata a una app per smartphone Android e Apple, sulla quale viene accreditato l’equivalente dell’importo della Tari pagata. Per approfondire il funzionamento e richiedere la Remunero Card è necessario andare sul sito: www.remunero.eu.

Remunero: un esempio pratico

L’utente Tari riceve la Remunero Card con l’accredito del tributo pagato, che può spendere nella modalità indicata da Remunero presso tutti i soggetti titolari di partita IVA sul territorio, ai quali è stato attivato il conto Remunero.

Facciamo un esempio: per un acquisto di 100 euro, si può pagare l’equivalente di 30 con la Remunero Card e i restanti 70 in contanti o con carte di credito.

L’esercente emette lo scontrino per il 100% dell’importo, indicando lo sconto del 30%, che invece viene monetizzato sul conto Remunero. Si ottiene così una riduzione della base imponibile al 70% dell’importo, senza obbligo di richiesta e rendicontazione all’Agenzia delle Entrate che viene effettuata in automatico dalla app di Remunero.

CHI È REMUNERO?

Remunero è il primo modello di economia circolare multifunzionale, rivolto ai Comuni italiani ed europei, indirizzato all’armonizzazione e alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio, attraverso una serie di strumenti e servizi alla persona, alle aziende e alle amministrazioni comunali. In Italia, Remunero ha introdotto il suo primo progetto ambientale che, attraverso la premialità, restituisce la TARI ai contribuenti virtuosi. Remunero realizza progetti di sostenibilità ambientale attraverso l’utilizzo di una piattaforma software di pagamenti elettronici riservata ai cittadini e alle imprese dei Comuni che si adeguano alle normative indicate dall’Unione europea in materia di corretto conferimento dei rifiuti, con la conseguente riduzione di CO2.

INFORMAZIONI | REMUNERO SRL

Ufficio Stampa | Rossana Tosto | + 39 333.4044306 | redazione@remunero.eu | www.remunero.eu

Remunero ha introdotto in Italia il primo progetto ambientale che, attraverso la premialità, restituisce la TARI ai contribuenti virtuosi. Infatti, i cittadini e le imprese in regola con il pagamento del tributo, potranno richiedere la Remunero Card e ricevere l’equivalente del 100% della TARI versata da utilizzare nel proprio territorio.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie