www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Taekwondo Caserta. Ottimo bottino per i ragazzi del Maestro Fusco che si aggiudicano 12 medaglie su 13 atleti partecipanti

Riprendono le competizioni di Taekwondo in Campania con il Campionato Regionale combattimento per le categorie Junior e Cadetti. Nonostante la competizione si sia svolta a porte chiuse come da disposizioni anti-covid, gli atleti si sono impegnati in una due giorni che finalmente ha visto un altro passo verso il ritorno alla normalità. La gara, tenutasi nel Palasport di Giugliano in Campania, è stata la prima competizione ufficiale in Italia nel periodo post Covid. Gli atleti, seppur ancora leggermente arrugginiti a causa della lunga pausa dovuta alla pandemia, hanno approfittato dell’occasione per sfogare tutta la loro energia e fare le prove per i campionati italiani che si terranno tra due weekend nella stessa location.

Da Caserta tra gli junior la squadra del Maestro Fusco conquista 4 medaglie su 5 atleti nel sabato. Tra loro spicca l’oro di Morgan Milone nella -63kg cinture nere, che vince tutti gli incontri per KO tecnico a fine secondo round. Ancora più significativo il risultato se si pensa che l’atleta è reduce da un intervento al ginocchio per un infortunio subito in una gara prima della pandemia. Alida Costa conquista un bronzo perdendo di un punto in una semifinale sempre in equilibrio nella -52kg cinture rosse e nere, così come Andrea Albanese nella -59kg cinture nere maschili che probabilmente avrebbe meritato qualcosa in più. Sfortunato Michele Esposito che al secondo round di una semifinale sempre in vantaggio, deve ritirarsi per una botta all’occhio che gli impedisce di continuare. Bronzo anche per lui. Lucrezia Spiezia, appena diventata cintura rossa prende subito l’avversaria più tosta della categoria – vicecampionessa italiana in carica – e deve arrendersi alla forte rivale.

La domenica nei Kids spiccano le vittorie di Vincenzo Sinagoga nella -38kg cinture rosse e nere e Maria Di Nuzzi, -33kg cinture gialle. Vincenzo in finale dà segno, nonostante la giovane età, di una maturità atletica e agonistica impressionante: ferma ogni azione dell’avversario sul nascere e contrattacca con grande precisione. La vittoria e la medaglia d’oro è sua con oltre 10 punti di scarto. Per Maria Di Nuzzi un esordio memorabile: in finale non dà tregua alla malcapitata avversaria che non riesce a contenere la sua foga. L’incontro termina a fine secondo round per 39-3. Emozionati all’esordio assoluto Chiara Raffone, Andrea Fusco e Alessandro Toscano che devono accontentarsi dell’argento soccombendo in finale a dei forti avversari. Per i Cadets le tre medaglie di bronzo arrivano da Giovanni Paolo Morgillo, Giuliana Avelli e Sofia Nichilò. Giovanni Paolo nella -53kg cinture rosse e nere vince il primo incontro per ritiro dell’avversario al primo round. In semifinale, nonostante delle buone azioni, non riesce a dare continuità al combattimento e deve arrendersi al forte avversario. Giuliana Avelli nella -47kg cinture rosse e nere non mostra ancora quella cattiveria agonistica necessaria per approfittare delle situazioni di vantaggio che le si presentavano e si ferma anche lei in semifinale. Stesso risultato nella stessa categoria di Giuliana è per Sofia, che in semifinale si scontra con una bravissima atleta di Mondragone e deve ritirarsi a metà del primo round per una botta al naso.

Tutto sommato un buon bottino per i colori casertani che si aggiudicano 12 medaglie su 13 atleti partecipanti. Risultati a parte il test è stato importante per valutare la preparazione finora raggiunta in vista dei prossimi campionati italiani juniores.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie