www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Stazione ferroviaria di Caserta pericolosa, i sindacati inviano lettera a Prefetto, Questore e Sindaco

Molto spesso riparo di indigenti vari e tossicodipendenti sui treni in sosta in stazione e nello scalo merci.

Mancanza di sicurezza sia della stazione ferroviaria di Caserta che dell’annesso scalo merci. Per questo motivo le segreterie provinciali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uilt Uil hanno inviato una lettera di denuncia al Prefetto di Caserta, dr. Raffaele Ruberto, al Questore di Caserta, dr. Antonio Borrelli e al Sindaco di Caserta, avv. Carlo Marino.

Le sigle sindacali hanno raccolto le segnalazioni degli addetti sia del Personale di Accompagnamento di Trenitalia DTR Campania, sia dagli operatori delle pulizie dei treni che dei Manovratori di Mercitalia.

Durante la notte albergano numerosi indigenti sui treni in sosta nella stazione e nel deposito dello scalo merci. Le sigle sindacali chiedono l’immediata messa in sicurezza dell’area in questione, con una vigilanza continua e funzionale degli addetti alla sicurezza e un sistema di video sorveglianza atto a rilevare eventuali presenze di estranei, in considerazione del fatto che nell’area è presente anche l’edificio e spogliatoi del personale sia di Trenitalia che di Rete Ferroviaria Italiana.

Già in passato avevano denunciato la situazione di pericolosità della stazione ferroviaria di Caserta, sia all’interno che all’esterno, così come l’area dello scalo merci ferroviario, dove spesso trovano riparo indigenti vari e tossicodipendenti, con il rischio di aggressione per il personale che opera nello stesso, quali i lavoratori degli appalti ferroviari, che degli stessi operatori di Rete Ferroviaria Italiana, di Trenitalia e di Mercitalia Shunting &Terminal, questi ultimi adibiti agli spostamenti dei treni dalla rimessa o deposito alla stazione e viceversa.

Una situazione di pericolosità non ammissibile – si legge nella nota stampa – senza considerare le condizioni igienico sanitarie dei treni, fra l’altro con l’emergenza sanitaria in corso, per cui chiediamo un immediato intervento degli organi preposti alla Sicurezza, in indirizzo, affinché tali luoghi di lavoro, anche sensibili, siano messi in sicurezza assoluta, onde evitare rischi di aggressioni ai danni del personale ferroviario e degli operatori delle pulizie ai treni, oltre che di vandalizzazione delle auto in sosta di notte, in tale area, adibito a parcheggio degli operatori ferroviari”.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie