www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Serie A3 Girone Blu – Ad Aversa arriva Sabaudia. L’unico ‘imperativo’ per la Normanna è: VINCERE!

Match difficile per la compagine dell'agro aversano, 'pronosticata' dal "centrale" Bonina.

“Con Sabaudia non possiamo fallire, vogliamo la vittoria e dobbiamo dare l’anima sul taraflex”. Giuseppe Bonina, centrale della Normanna Aversa Academy lancia la sfida agli avversari laziali che domani (20 dicembre) alle ore 18 saranno al PalaJacazzi per quella che è la decima di andata del girone Blu di Serie A3. Le due formazioni si sono affrontate già in precampionato ma ora è completamente diverso, ci sono diverse motivazioni in tutti gli atleti che scenderanno in campo e chiaramente ci sono punti pesanti in palio. “Noi arriviamo a questa partita dopo 5-6 gare positive, – prosegue Giuseppe Bonina – nelle quali non abbiamo raccolto quanto potevamo per la mole di gioco costruita. Purtroppo come già successo anche domenica scorsa a Galatina nei momenti decisivi dei set manchiamo di grinta e intensità. E non possiamo più permettercelo, dobbiamo chiudere prima i parziali ed essere lucidi soprattutto quando la contesa diventa ad essere ‘agguerrita’”.

Poi Bonina guarda la classifica e spiega che “non rappresenta il valore della nostra squadra. Abbiamo avuto anche la sfortuna di affrontare le squadre più alla nostra portata ad inizio stagione quando ci conoscevamo poco, ora invece siamo squadra ed abbiamo disputati grandi prove contro le prime della classe non riuscendo però a conquistare punti per muovere la nostra posizione. Ritengo che questa ultima parte di andata e poi il girone di ritorno, con numerosi ‘scontri diretti’ con le nostre avversarie da giocarsi al PalaJacazzi, cambierà e di non poco la nostra classifica. Abbiamo fame di vittorie e di punti, e lo dimostreremo già contro Sabaudia”.

Sui cali nei punti conclusivi dei set il centrale ha una propria idea: “Pecchiamo di un po’ di inesperienza vista l’età media molto bassa del sestetto e poi c’è anche una questione di fortuna che spesso non è girata dalla nostra parte”.

E poi in conclusione la sua esperienza ad Aversa: “Sono notevolmente sorpreso, ovviamente in positivo, della società e della città. La dirigenza ci sta coccolando da inizio stagione e non ci sta facendo mancare veramente nulla. Stiamo costruendo, giorno dopo giorno, un gruppo importante grazie anche al lavoro di coach Tomasello. E sono sicuro che adesso è arrivato il momento di toglierci parecchie soddisfazioni”.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie