www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Serie A – Napoli nella bufera

Il difficile periodo degli azzurri trova nel calendario degli impegni un suo nemico. Gli azzurri affrontano in campionato l'Atalanta di Gasperini nella 23esima giornata di Serie A

Il filotto dei big match del mese di febbraio è quasi giunto al termine. Il Napoli affronta, per la terza volta in un mese, l’Atalanta di Gasperini, questa volta in campionato. Al netto dei recenti incontri, la squadra di Gattuso potrebbe ritrovarsi, già a febbraio, “fuori” da ogni competizione “extra-campionato”. Deludenti sono i risultati ma ancor più le prestazioni, il Napoli è disorganizzato ed estremamente vulnerabile. A Bergamo, più che una scelta, quella di Gattuso è una cernita, fatta in base alla possibilità di un calciatore di poter disputare una gara. La porta di Meret è difesa dal duo Rrahmani-Maksimovic, che con Di Lorenzo e Mario Rui completano il quartetto difensivo. In mediana si rivede l’improbabile coppia composta da Fabian Ruiz e Bakayoko. In attacco Politano affianca Zielinski ed Elmas che, come terminale offensivo, trovano Osimhen.

La partita

La squadra si dimostra poco avvezza alla correzione dei propri errori commessi. Il Napoli sbaglia e persevera nelle proprie metodologie errate. L’errata fase difensiva dei centrocampisti rende ulteriormente vulnerabile, una difesa composta da un giocatore in scadenza (Maksimovic) ed uno coinvolto raramente (Rrahmani). I partenopei tengono botta nel primo tempo ma nella seconda frazione, il crollo. In tutti i 4 gol subiti dal Napoli si evidenziano errori concettuali e applicativi delle metodologie difensive. Luis Muriel è l’artefice della disfatta azzurra. Il Napoli si sfalda sotto i colpi del colombiano, che mette a nudo tutte le difficoltà azzurre. Con il match perso per 4-2, i ragazzi di Gattuso  totalizzano la dodicesima sconfitta stagionale. È arrivato il momento, per il presidente De Laurentiis di prendere importanti decisioni sul futuro stagionale della squadra. Le dichiarazioni di facciata non sono più ammesse o per lo meno concesse, causa silenzio stampa. Il tempo del rinnovo è lontano, e l’avventura di Gattuso a Napoli potrebbe giungere al capolinea da un momento all’altro.

Il tabellino

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle (90′ Sutalo), De Roon, Freuler (77′ Pasalic), Gosens; Pessina (83′ Palomino); Muriel (83′ Miranchuk), D. Zapata (90′ Malinovskyi). A disposizione: Rossi, Sportiello, Palomino, Lammers; Caldara, Kovalenko, Ruggeri, Ilicic. All. Gasperini.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic (77′ Koulibaly), Mario Rui (77′ Ghoulam); Fabian Ruiz, Bakayoko, Zielinski (84′ Lobotka); Politano, Osimhen, Elmas (62′ Insigne). A disposizione: Contini, Idasiak, Zedadka, Costanzo, D’Agostino, Cioffi, Labriola. All.: Gattuso.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

MARCATORI: 51′ Zapata (A), 58′ Zielinski (N), 64′ Gosens (A), 71′ Muriel (A), 75′ aut. Gosens (N), 78′ Romero (A)

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie