www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Serie A – Napoli allo sbaraglio bisogna agire

Il Napoli affronta il Verona per lasciarsi alle spalle la deludente prestazione in Supercoppa contro la Juventus

Dopo la sconfitta in Supercoppa, il Napoli è chiamato a riscattarsi contro l’Hellas Verona nell’ultima partita del girone d’andata di Serie A. La squadra, apparsa spenta e infranta, è al momento della verità, e con l’orgoglio e la grinta deve rialzarsi dopo la disfatta contro i bianconeri. Gattuso riparte dagli tessi uomini di Reggio-Emilia ad eccenzion fatta per Meret tra i pali e Maksimovic e Hysaj che prendono il posto di Manolas e Mario Rui. La sfida contro il Verona potrebbe segnare il rilancio del percorso in campionato degli azzurri o definitivamente affossare squadra e ambiente. Il verdetto ce lo può dare solo il Napoli.

La partita

Anche contro la squadra di Juric, il Napoli non delude la tendenza delle prestazioni deludenti nei momenti più concitati della stagione. La partita di Verona non fa eccezione e nonostante il vantaggio di Lozano dopo 8 secondi, i partenopei crollano. Se contro la Juventus la lettura difensiva era stata buona, questa volta c’è stato da mettersi non le mani tra i capelli ma direttamente davanti agli occhi. I tre gol subiti dai partenopei, ad opera di Dimarco nel primo tempo e di Barak e Zaccagni nel secondo, sono frutto di metodologie perseverantemente errate. Il responsabile di successi e no, di una squadra è naturalmente l’allenatore, e questa volta non si può non ammettere che le difficoltà degli azzurri sono tattiche e mentali. La squadra non mostra gioco e soprattutto grinta ai primi ostacoli che incontra lungo il cammino. Il Napoli affonda e necessita di una risposta forte da parte della società per provare a svoltare una stagione non ancora del tutto compromessa… Fate presto.

Il tabellino

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter (31′ st Lovato), Dimarco (12′ st Magnani); Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni (38′ st Bessa); Kalinic (11′ st Di Carmine). A disposizione: Berardi, Pandur, Salcedo, Udogie, Cetin, Ceccherini, Danzi, Colley. Allenatore: Juric

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Demme (20′ st Politano), Bakayoko (37′ st Lobotka); Lozano, Zielinski (38′ st Elmas), Insigne (15′ st Mertens); Petagna (20′ st Osimhen). A disposizione: Ospina, Contini, Mario Rui, Llorente, Ghoulam, Rrahmani, Manolas. Allenatore: Gattuso

ARBITRO: Fabbri di Ravenna

MARCATORI: 1′ pt Lozano (N), 24′ pt Dimarco (V), 17′ st Barak (V), 34′ st Zaccagni (V)

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie