www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Scuola Forense Fest: fu regolare la delibera del Coa sul CdA della Fest

Dopo il ricorso cautelare, respinto nel merito anche il reclamo che nove avvocati avevano presentato contro il Consiglio dell’Ordine Forense. Ordinanza del tribunale civile di Santa Maria Capua Vetere

Dopo il rigetto del ricorso cautelare deciso lo scorso luglio, finisce in un nulla di fatto anche il reclamo che avevano presentato alcuni avvocati vicini alla compagine «Dignità Forense» (ispirata dall’avvocato Angela Del Vecchio) contro il nuovo Consiglio di Amministrazione della Scuola Forense «Fest», costola del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere.

La decisione è arrivata qualche giorno fa (questa volta nel silenzio dei social e dei gruppi che si occupano delle attività dell’avvocatura e del Consiglio forense) con l’ordinanza del tribunale civile di Santa Maria Capua Vetere (presidente Raffaele Sdino, giudice Antonio Schiattarella, giudice relatore Marta Sodano): il collegio si è pronunciato anche sul «fumus» evidenziando la totale infondatezza delle ragioni di diritto esposte dagli avvocati Emilia Borgia, Gianmarco Carozza, Marisa De Quattro, Tiziana Ferrara, Ottavio Pannone, Ugo Verrillo, Giuseppe Gallo, Giuseppe Tamburrino e Laura Tramontano assistiti dall’avvocato Luigi Ricciardelli. Insussistenti per il tribunale, dunque, il «fumus boni iuris» ed il «periculum in mora», anzi qualche addetto ai lavori ha evidenziato che si poteva correre il rischio di danneggiare la fondazione, come effetto inverso.

Giudicata del tutto regolare e limpida la delibera consiliare: nessuna nullità dell’atto, nessuna violazione sotto il profilo della volontà assembleare; nessuna violazione su una presunta assenza di una preventiva discussione in ordine ai nominativi proposti in sede di votazione e altre questioni sollevate dai ricorrenti. Nel giudizio si sono costituiti gli avvocati Francesco Buco e Bernardino Lombardi in qualità di Presidente e consigliere di amministrazione della Fondazione e l’avvocato Roberto Santoro, il quale ha nuovamente evidenziato di non trovarsi in alcuna situazione di incompatibilità rispetto alla copertura della carica di consigliere del Cda della Fondazione, avendo rinunciato alla procura conferitagli mesi prima dell’avvenuta nomina. Circostanza, quest’ultima accolta in pieno dal collegio.

«L’art. 9 dello statuto della Fondazione – scrivono i giudici sammaritani – si limita a stabilire che i membri del Consiglio di amministrazione della Fondazione Fest sono nominati tra gli iscritti all’ordine del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere. Lo statuto della Fondazione, dunque, prevede quale unico requisito degli eleggibili nel consiglio di amministrazione della Fondazione FEST, l’iscrizione all’albo del consiglio dell’Ordine territoriale. Alcunché è previsto in ordine alle modalità di selezione né di discussione delle proposte di nomina dei consiglieri o in ordine al possesso di determinati requisiti professionali e curriculari. Non pare, pertanto, adeguatamente suffragata, la tesi sostenuta dai reclamanti circa la formazione di una volontà al di fuori dell’assemblea. La delibera del 4.12.2019 è stata messa all’ordine del giorno e la modalità di selezione dei candidati – consistita nella distribuzione di schede contenenti cinque righe – non appare lesiva del diritto ad un voto consapevole e trasparente né trattasi di modalità contrastante con le norme statutarie in vigore. Neppure può sostenersi che la delibera sia stata adottata in dispregio degli artt. 11 e 15 del regolamento di organizzazione e funzionamento del consiglio e dell’assemblea del COA adottato con delibera del 7.06.2016».

Del tutto regolare, dunque, il CdA della Fest composto dagli avvocati Franco Buco (presidente), Bernardino Lombardi (vicepresidente), Roberto Santoro (segretario), Nicola Di Benedetto (tesoriere) e Franca De Simone (consigliere). Il nuovo CdA fu nominato dopo un precedente vertice «transitorio» dopo la scadenza di quello in atto, avvenuta il 9 aprile dello scorso anno.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie