www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Spaccio di droga tra la Valle di Suessola e il beneventano, scarcerazione eccellente per il ras Ieranò Lombardi

Era tra i 21 soggetti indagati dei delitti di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, continuato e in concorso relativamente al maxi blitz dei Carabinieri del 6 ottobre scorso.

Il Tribunale del Riesame, accogliendo le tesi degli avvocati Vittorio Fucci e Orlando Sgambati, ha scarcerato Alessandro Ieranò Lombardi, anni 30, di Benevento, che era detenuto fino a stanotte presso il carcere di Poggioreale. Il Ieranò Lombardi era stato coinvolto nel maxi-blitz che aveva visto coinvolte 21 persone, tra Acerra la Valle Caudina e la Valle di Suessola, nei cui confronti erano state applicate misure cautelari.

Alessandro Ieranò Lombardi, ha un ruolo di vertice nella’ inchiesta: è accusato dell’ imponente numero di circa 30 capi di imputazione attinenti allo spaccio aggravato di sostanze stupefacenti, avvenuto tra i territori della Valle Caudina (prevalentemente a Montesarchio), di Acerra e della Valle di Suessola, posizione così grave da portare alla custodia cautelare in carcere.

Come si ricorderà la prima ordinanza di custodia cautelare a carico di Alessandro Ieranò Lombardi fu emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il GIP di Santa Maria Capua Vetere, infatti, emise l’ ordinanza di urgenza perché territorialmente incompetente, in quanto i numerosi episodi di spaccio aggravato di sostanze stupefacenti erano avvenuti prima e prevalentemente a Montesarchio, in terra sannita. Pertanto nei 20 giorni successivi è intervenuta una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Benevento.

Si è rivelata, quindi, vincente la tesi difensiva di professarsi innocente e di avvalersi della facoltà di non rispondere durante l’ interrogatorio di garanzia, puntando così direttamente al ricorso dinanzi al Tribunale del Riesame, che lo ha scarcerato rispetto all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, reiterata dal GIP del Tribunale di Benevento. Questa notte il Ieranò Lombardi ha lasciato il carcere di Poggioreale, ottenendo la misura dei domiciliari. La scarcerazione di Alessandro Ieranò Lombardi, avviene a distanza di una settimana della scarcerazione di Mario Romano e Pasquale Crisci, difesi dall‘avvocato Vittorio Fucci, anche essi coinvolti nel maxi- blitz antidroga.

Spaccio di droga tra la Valle di Suessola e il beneventano, 21 indagati

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie