www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Santillo (M5S): “Revoca 190 licenziamenti Jabil, risultato possibile grazie a ministro Catalfo”

La revoca dei 190 licenziamenti nello stabilimento Jabil di Marcianise, che occupa circa 540 addetti, è un risultato importante, dovuto all’opera di mediazione condotta in queste settimane dal governo con il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo e dal sottosegretario al Mise Alessandra Todde, che consente ai lavoratori e alle loro famiglie di tirare un sospiro di sollievo. E’ una buona notizia, che arriva in una fase complessa per il Paese, possibile grazie allo sforzo degli attori istituzionali coinvolti e delle parti sociali con l’intesa sottoscritta in queste ore al ministero del Lavoro”.

Lo afferma in una nota il senatore del M5S Agostino Santillo, riferendosi all’accordo raggiunto al ministero del Lavoro sulla vertenza dei lavoratori dello stabilimento Jabil di Marcianise (Caserta). “Eravamo consapevoli – osserva Santillo – che si trattasse di un percorso in salita, ma grazie alla mediazione del governo e al MoVimento 5 Stelle siamo riusciti a individuare una soluzione capace di mettere in sicurezza i lavoratori e tutelare l’occupazione nel sito campano”.

Grazie a questo accordo, che stoppa i licenziamenti annunciati dall’azienda, garantiamo ai lavoratori un sostegno al reddito con la cassa integrazione per cinque settimane, insieme a un percorso di ricollocazione in altre aziende”. “E’ la dimostrazione plastica che anche in una fase complessa come questa, quando si lavora nell’interesse del Paese, i risultati arrivano”, conclude.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie