www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Pignataro Maggiore. Causò morte di 61enne di Mondragone, arrestato pirata della strada albanese

Nella serata del 3 febbraio scorso, per un sorpasso azzardato, causò la morte di Federico Boccucci di 61 anni, originario di Mondragone, che alla guida della sua Fiat Punto percorreva la statale Appia nel territorio di Pignataro Maggiore, per poi dileguarsi. Venerdì scorso i Carabinieri della Compagnia di Capua, col supporto dei colleghi della Compagnia di Vipiteno, hanno rintracciato in quella provincia e tratto in arresto, con l’accusa di omicidio stradale aggravato dalla fuga, il responsabile, un cittadino di nazionalità albanese.

Quando i Carabinieri della stazione di Pignataro Maggiore arrivarono sul luogo dell’incidente, dell’albanese non v’era traccia, ma la sua automobile, una Alfa Romeo 156, era lì.

Le indagini hanno consentito di ricostruire la dinamica dell’incidente mortale. Il pirata della strada alla guida della sua auto, percorreva contromano il tratto stradale ad una velocità di gran lunga superiore al limite imposto e impattava frontalmente contro la Punto guidata da Federico Boccucci, causandone la morte sul colpo.

L’ispezione effettuata a bordo della Alfa Romeo 156 dell’albanese in cui venivano rinvenute tracce ematiche e le ricevute di alcune scommesse sportive, hanno consentito, a seguito di riscontro del DNA, e dall’analisi delle riprese di sistemi di videosorveglianza, di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie