www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

PALLAVOLO – Ismea Aversa Normanna di categoria superiore. Batte Lagonegro!

Gara super per gli uomini del presidente Di Meo che conducono praticamente tutti i set.

L’Ismea Aversa Normanna del presidente Sergio Di Meo, ha battuto 4 – 1  in trasferta la forte Rinascita Volley Lagonegro (militante in A2, quindi una categoria superiore) sciorinando una prestazione superlativa, a tratti quasi perfetta. A poco più di 15 giorni dal debutto in campionato c’è un gruppo, quello guidato da coach Giacomo Tomasello, che sta iniziando a far salire il proprio livello di gioco, con le squadre del girone che adesso iniziano a capire che sarà tutt’altro che facile battere quel sestetto che onorerà i colori della città normanna.

I ragazzi aversani si portano subito avanti di 4 (11-15) nel primo set mantenendo il vantaggio fino alla fine del set. Nel secondo set i padroni di casa (si è giocato a Villa d’Agri) partono forte (8-4) ma poi subiscono la rimonta di forza dei normanni (16-16). Quando si va punto a punto viene fuori la forza della squadra e la Ismea non fallisce: va avanti 2-0. L’allenatore lucano prova a giocarsi tutte le carte a disposizione ma il risultato per i due set successivi non cambia. La Ismea va avanti 4-0. Si potrebbe anche fermare la partita ma si gioca il quinto set per far vivere qualche scambio di gara anche a chi ha giocato meno: e Aversa è ancora protagonista. Lotta su ogni pallone e arriva al termine del set sempre attaccato al Volley Lagonegro. La Rinascita però riesce a conquistare un doppio vantaggio e chiude 15-13.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie