www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Operazione Zeus. Era imputato di estorsione aggravata con aggravante mafiosa, assolto Giovanni Testa

Si è tenuta dinanzi al GUP di Napoli, dott.ssa Anna De Bellis, il processo a carico di Giovanni Testa, di Montesarchio, che era imputato di estorsione aggravata dal metodo mafioso (416 bis/1). Testa era stato coinvolto nel blitz del scorso luglio, che nasceva dall’operazione denominata “Zeus”.

Il sistema accusatorio era sostenuta da intercettazioni ambientali e telefoniche, dalle dichiarazioni accusatorie di diversi testimoni ed era stato rafforzato dalle ammissioni di responsabilità di diversi imputati, che hanno deciso di collaborare con la giustizia. Nonostante ciò a seguito dell’udienza il GUP, accogliendo le tesi dell’avvocato Vittorio Fucci jr, ha assolto in formula piena il Testa, in totale contrapposizione alla Procura Antimafia che aveva chiesto la condanna a 7 anni di carcere.

Testa risulta l’unico assolto tra i 9 imputati che furono sottoposti a misura cautelare. Il Testa, in particolare, era stato sottoposto alla misura del divieto di dimora in Campania (poi annullato dal GIP sulla base dell’istanza della difesa). Come si ricorderà il Testa aveva già ottenuto anche l’annullamento dell’ordinanza dal Riesame, che aveva accolto in pieno le tesi della difesa.

Il Testa è personaggio noto alle cronache e risulta imputato in diversi altri processi ed in particolare è stato coinvolto in un altro blitz riguardante una organizzazione criminale finalizzata al traffico e allo spaccio di droga in tutta la Campania, con base a Terzigno in provincia di Napoli.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie