www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Nomina Giovanni Melillo, il Procuratore Generale di Napoli, Riello: “La Procura Na­zionale Antimafia avrà una marcia in più”

Giovanni Melillo, 61 anni, di Foggia, già capo di gabinetto del ministro della Giustizia Andrea Orlando, e attualmente a capo della Procura di Napoli, è il nuovo Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo. Lo ha nominato a maggioranza con 13 voti il Consiglio Superiore della Magistratura. Sconfitto il diretto concorrente, il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri.

Ad augurare buon lavoro al neo Procuratore Nazionale Antimafia, Giovani Melillo, è stato anche Luigi Riello, Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Napoli che a mezzo di comunicato stampa ha espresso elogi per il – “Collega ed Amico carissimo Giovanni Melillo” con cui sotto la sua guida – “la Procura Na­zionale Antimafia e Antiterrorismo avrà una marcia in più. Quella di un magistrato di eccellenti capacità che ha guidato in modo straordinariamente saggio ed efficace la più grande Procura d’Italia, quella di Napoli, e che saprà dare nuova linfa all’ufficio voluto da Giovanni Falcone per concretizzare una virtuosa cooperazione tra uffici giudiziari nel contrasto alle mafie“.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie