www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Napoli, 4-0 al Teramo. Altra tripletta per Osimhen

Buon test per il Napoli di Gennaro Gattuso, che si impone per 4-0 contro il Teramo e saluta così Castel di Sangro. A prendersi la scena è ancora una volta Victor Osimhen. Il nigeriano replica la tripletta di sette giorni fa con L’Aquila, confermando di essere un assassino a sangue freddo sotto porta. Zampata da calcio d’angolo su spizzata di Lozano, nel secondo tempo due volte a tu per tu con il portiere: così l’ex Lille si è preso gli applausi dei 1300 presenti al ‘Teofilo Patini’.

Nella sfida di questo pomeriggio, Gattuso ha confermato l’utilizzo del 4-2-3-1, con Younes alle spalle di Osimhen e Lozano e Politano sulle ali. Proprio questi ultimi si sono messi in mostra con una partita frizzante, con l’ex Inter autore di ottimi spunti personali e il messicano autore del secondo gol del match. Ogni tanto il Napoli ha peccato di leziosità in costruzione, con Koulibaly che ha perso una palla sanguinosa dopo 10 minuti non concretizzata da Cianci. Sarà il mister calabrese, mai domo durante tutto il match nel riprendere i suoi, a dover trovare il giusto equilibrio tra concretezza e leziosità.

Intanto gli azzurri si muovono sul mercato. Durante la gara è arrivata l’ufficialità della cessione di Karnezis al Lille, mentre interpellato dalla stampa Giuntoli ha ribadito la permanenza di Meret. Ancora nessuna nuova sul fronte Koulibaly, anche se il pubblico di Castel di Sangro ha intonato cori per lui a gran voce. Sottolineando come, sotto sotto, vorrebbe ancora il gigante senegalese all’ombra del Vesuvio.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie