www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Mondragone. Mozione per istituire la giornata nazionale vittime delle “Marocchinate”

Mozione dell'avv. Emilio Pagliaro in qualità di membro della Commissione legale dell’Associazione Nazionale Vittime delle “Marocchinate”, inviata al Comune di Mondragone.

Io sottoscritto Avv. Emilio Pagliaro in qualità di membro della Commissione legale dell’Associazione Nazionale Vittime delle “Marocchinate”, la quale ha come scopo di sensibilizzare le istituzioni tutte, affinché venga istituita una giornata nazionale per ricordare le 60.000 vittime italiane, uomini donne e bambini violentati e uccisi dalle truppe coloniali francesi.

Il 18 maggio di 78 anni fa aveva inizio a danno delle nostre popolazioni civili uno dei più gravi episodi di violenza della Seconda Guerra Mondiale. Le esecuzioni, le violenze, le razzie e gli stupri di massa di cui si macchiarono i famigerati Goumiers marocchini appartenenti al Corpo di spedizione francese in occasione dello sfondamento della Linea Gustav sono stati consegnati alla storia del Novecento con il termine di “marocchinate”.

Diverse città campane e laziali furono investite dalla furia del Goumier, e nella provincia di Caserta soprattutto nei comuni di Sessa Aurunca, Caianello, Bellona, Cancello ed Arnone, Trentola Ducenta, Aversa.

Proprio ultimamente, dal presidente nazionale dell’Associazione, dr. Emiliano Ciotti, è stato ritrovato un documento del 1944 il quale attesta che, le dette truppe marocchine, sottraevano arbitrariamente da una civile abitazione sita in Sessa Aurunca, sette quadri di Picasso.

Mondragone subì, per mano di tali truppe, l’esecuzione del fattore Del Latte Antonio in località Torre di Pavoncelli (oggi località Pescopagano), e, sempre in tale località, le dette truppe commisero violenze a carico di De Luisa Giuseppe, ed altre violenze, tra cui quelle ai danni di un ristoratore della città di Mondragone. Tali vittime, sino ad oggi, sono state del tutte dimenticate, ed ora abbiamo il dovere morale e civico di ricordarle ed onorarne la memoria.

Dopo decenni di vergogna, reticenze e silenzio sulla vicenda delle “marocchinate”, solo il 15 marzo del 2004, a 60 anni di distanza, la più alta carica dello Stato, l’allora Presidente della Repubblica Ciampi, volle ricordare le vittime del bombardamento di Montecassino, delle esecuzioni arbitrarie e dell’ondata di stupri sistematica e generalizzata che ne seguirono.

Ritenuto che oggi sia dovere di ciascun rappresentante delle istituzioni del territorio promuovere una corretta informazione soprattutto verso le nuove generazioni sui terribili fatti che hanno colpito il nostro Paese, la nostra Regione e la nostra città, si propone la convocazione entro il mese di maggio di un Consiglio Comunale, in cui presentare ed approvare una “Mozione finalizzata alla promozione di iniziative ed interventi in memoria delle vittime civili delle violenze del 1944 (vittime delle Marocchinate)”.

Nello specifico si propone affinché il consiglio comunale di Mondragone:

  • si impegni a farsi promotore presso la Presidenza della Repubblica e la Presidenza della Regione dell’istituzione di una giornata in memoria delle vittime delle marocchinate per il 18 Maggio;
  • si impegni a rappresentare presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Camera, il Senato e tutte le istituzioni interessate, per dare adeguato supporto a tutte le iniziative tese a ravvivare la memoria delle vittime delle marocchinate;
  • si impegni ad allestire ed intitolare un parco alla vittime delle marocchinate, individuato in Mondragone (CE) località Pescopagano in Via Pavoncelli all’ingresso della detta località sul lato sinistro ove insiste un largo pubblico, ove fu barbaramente ucciso il cittadino Del Latte Antonio;
  • si impegna ad organizzare nei mesi a venire iniziative ed eventi tesi a trasmettere alle nuove generazioni memoria puntuale di tali accadimenti;
  • chiede che tale mozione sia trasmessa a tutti i Comuni suindicati.

Si allega:

Estratto dall’archivio storico dell’Arma dei Carabinieri.
Estratto dall’archivio storico del Comando Militare della Campania
Articolo sul furto dei quadri di Picasso a Sessa Aurunca.

Si comunica alle S.V. che in data 18 maggio 2021 alle ore 18,30 in Mondragone (ce) località’ Pescopagano verrà deposto il Tricolore a perenne memoria delle Vittime sopra menzionate.

La ricevuta di presentazione al Comune di Mondragone

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie