www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Mondragone. “Irregolare la determina” per l’assunzione di 24 agenti di polizia locale

L'opposizione consiliare: "Pienamente convinti che il supporto di ulteriori unità dì polizia locale risulti quanto mai utile e necessario. Gli agenti vanno assunti ma esclusivamente così come previsto dalla Legge."

In merito alla assunzione di 24 agenti di polizia locale, autorizzata con determina 2185 del 21 dicembre scorso (che alleghiamo in calce a questo articolo) dal responsabile dell’Area IV nonché comandante della Polizia Municipale di Mondragone, dr. David Bonuglia, l’opposizione in Consiglio Comunale composta da Giovanni Schiappa, Valerio Bertolino, Pasquale Marquez, Alessandro Pagliaro e Antonio Pagliaro, con una lettera a mezzo PEC inviata al Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno, al Prefetto dì Caserta, al Sindaco di Mondragone, agli Assessori del Comune di Mondragone, al Segretario generale del Comune, al Capo area responsabile del personale e al Capo area finanze e contabilità, solleva alcune irregolarità e ne chiede una risposta urgente.

L’opposizione guidata dall’ex sindaco di Mondragone fa rilevare che – “la COSFEL – Commissione per la stabilità finanziaria degli Enti locali, autorizzava per l’assunzione dì personale dì vigilanza a tempo parziale e determinato la spesa annua pari ad €. 716.500,00 da cui, chiaramente, andava sottratta la medesima spesa già sostenuta durante l’anno in corso, ancorché irregolarmente e pertanto sanzionabile e sicuramente non per l’assunzione dì numero 24 unità a tempo pieno come da presente determinazione dirigenziale” e che “dall’esame della suddetta determina non si può evitare di notare che diversi agenti di polizia locale ancora in servizio presso l’ente comunale, si sarebbero dimessi nella medesima data di adozione del citato atto dirigenziale, seppur con effetti a decorrere dal 30.12.2021, evitando volutamente un necessario formale atto di revoca per far fronte a quanto espressamente contestato all’interno della nota COSFEL de quo, quindi non adempiendo a quanto evidenziato dal Ministero dell’Interno.”

Schiappa, Bertolino, Marquez, Alessandro e Antonio Pagliaro fanno comunque notare che – “seppur la somma è finanziata con le risorse dell’art. 208 D. Lgs. 285/92, il capo area responsabile del personale ne rimane competente per l’utilizzo della stessa, in quanto il comandante della polizia locale non può ritenere sua, ne tantomeno il segretario generale ed il sindaco possono ascrivergli la competenza in merito soltanto per il collegamento dì tale somma alle risorse delle multe/sanzioni al codice della strada. Per dì più, va quindi chiarito che gran parte della spesa autorizzata è già stata utilizzata nel corso dell’anno 2021 e non equivale alla possibilità dì assumere n. 24 unità a tempo pieno e determinato. Né tantomeno potrà mai ritenersi che la copertura della spesa possa essere stata autorizzata per il 2022, in quanto le eventuali spese pluriennali vengono specificate sempre e, comunque, negli enti strutturalmente deficitari COSFEL rilascia autorizzazioni limitatamente all’annualità in corso e, infatti, la nota del 15.12.2021 – prot. n. 28797 del 16.12.2021 (in atti prot. n. 94850 del 17.12.2021) – riguarda la disponibilità allora richiesta dall’ente comunale, non tenendo affatto conto delle somme ora già sostenute. Infine, tutto quanto asserito trova conferma dall’esame delle deliberazioni dì giunta comunale riguardanti la ripartizione dell’art. 208 del Codice della Strada per l’anno 2021, mentre le eventuali multe/sanzioni al codice della strada risultano essere oggetto dì previsione incerta per l’anno 2022, a differenza della certezza degli emolumenti stipendiali dì n. 24 agenti a tempo pieno e determinato“.

La missiva termina con una richiesta alla dottoressa Teresa De Rosa, Segretario Generale del Comune di Mondragone, al responsabile del Personale dott.ssa Antonella Amalia Picano, e al capo Area Finanze e Contabilità, Mario Polverino – “di verificare quanto appena responsabilmente evidenziato, assumendo ad horas un atto in autotutela, ognuno per la propria competenza, sancendo l’irregolarità di quanto determinato dal responsabile di posizione organizzativa del comando dì polizia locale in ordine alla legittimità dì quanto disposto riguardo ai contenuti della nota suindicata con cui il Comune dì Mondragone non veniva affatto autorizzato dalla COSFEL a procedere, così come sta procedendo, alle assunzioni a tempo determinato all’interno della Polizia locale dell’ente comunale.”

Infine, allo scopo di “escludere la propria responsabilità” riguardo a quanto sopra scritto, Schiappa e Co. chiedono al sindaco della città rivierasca, Virgilio Pacifico – “l’adozione ad horas dì un atto formale in autotutela, unitamente agli assessori comunali che con delibere di giunta dell’anno in corso avevano fornito indirizzo in merito“.

Schiappa, Bertolino, Marquez, Alessandro e Antonio Pagliaro fanno comunque sapere che sono – “Pienamente convinti che il supporto di ulteriori unità dì polizia locale risulti quanto mai utile e necessario. Gli agenti vanno assunti ma esclusivamente così come previsto dalla Legge, senza creare danni alle casse dell’Ente per il futuro e anche per evitare che tra qualche mese revochino le assunzioni perché la procedura sarà dichiarata irregolare.”

Comune di Mondragone Determina 2185 del 21 dicembre 2021

Comunicazione esito seduta COSFEL per Comune di Mondragone