www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Mondragone, buoni spesa Covid: approvata la graduatoria definitiva dei beneficiari

Sono state 2677 le richieste pervenute in seguito all’avviso pubblico avente ad oggetto “Buoni spesa per il sostegno alle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza epidemiologica Covid-19”. Di queste risultano: 504 Beneficiari Fascia “A” e 1823 Beneficiari Fascia “B”.

Sono 350 invece le richieste escluse per mancanza di requisiti, perché doppioni ovvero appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Alcuni problemi nella compilazione delle domande, rilevati dagli uffici dei Servizi sociali, hanno allungato i tempi di attesa, in particolare per la mancanza del numero di cellulare.

Il numero di cellulare, come evidenziato negli avvisi, è indispensabile per ricevere tramite SMS l’esito positivo della richiesta, il valore accreditato dei buoni spesa e soprattutto il P I N da utilizzare, unitamente alla tessera sanitaria, alla cassa dell’esercizio commerciale convenzionato con il Comune, come una normale carta prepagata.

L’elenco degli esercizi commerciali convenzionati è consultabile sul sito web del Comune. www.comune.mondragone.ce.it

L’accreditamento diretto sulla Tessera Sanitaria eviterà pericolosi assembramenti dovuti alle operazioni di distribuzione dei Buoni Spesa e garantirà ulteriormente la Privacy dei beneficiari.

Il ritardo dell’intero procedimento di corresponsione dei buoni alimentari è  dovuto anche ad un altro motivo. Gli uffici dei Servizi sociali avevano segnalato che circa 300 nuclei familiari non avrebbero ricevuto i Buoni Spesa Alimentari perché i fondi assegnati dal Dipartimento della Protezione Civile non erano sufficienti.

Il Sindaco Virgilio Pacifico, il Consigliere comunale incaricato Alessandro Rizzieri e l’intera Amministrazione, nonostante le difficoltà finanziarie, si sono prodigati per assicurare con risorse comunali l’erogazione dei Buoni Spesa anche ai 300 nuclei familiari non coperti dal finanziamento. È prevalso il sentimento, in un periodo storico di straordinaria emergenza, di garantire equità di trattamento e pari dignità alle fragilità sociali ed economiche dei nostri concittadini. Pertanto, nessun nucleo familiare avente diritto è rimasto escluso.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie