www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Bugiardo bugiardo? Marino sta prendendo in giro i casertani, il biodigestore a Ponteselice si farà

Caro Sindaco, dica, una volta tanto, la verità ai casertani. Finora il primo cittadino casertano non ha controbattuto le notizie che gli danno una "sottilissima parvenza di ambiguità" su quanto aveva dichiarato in campagna elettorale. Ancora nessuna parola al riguardo da parte del neo eletto e vecchio sindaco di Caserta.

Ancora non ha finito di festeggiare la sua rielezione a sindaco di Caserta, l’avvocato Carlo Marino, che già gli piovono tegole pesantissime sul capo. In primis il neo vecchio sindaco di Caserta dovrà spiegare ai casertani, quelli veri, al casertano medio mica a quei pochi che lo hanno votato e neanche ai soliti accusati “che guardano sempre e solo all’interno del proprio orto perchè sono povera gente”, finiamola di “preoccuparci”, quelli stanno meglio di tutti, e buon per loro. Ma dovrà spiegarlo a quelli che probabilmente non lo conoscono neanche, quelli del Corso o di via Roma o delle “zone non interessanti di Caserta”, a quelli che probabilmente neanche sanno chi è stato il sindaco della loro città in questi ultimi 5 anni, a quei 30mila che sono rimasti a casa perchè non hanno più speranze, il perchè ora, e subito dopo la sua rielezione, la Regione Campania ha innescato l’iter finale per la realizzazione del biodigestore in località Ponteselice, ad 800 metri in linea d’aria dalla Reggia di Caserta.

A questo punto a niente serve la richiesta del TAR Campania al Comune di Caserta per conoscere la localizzazione del biodigestore entro il termine di 15 giorni, la localizzazione è ben chiara, solo a Ponteselice, così come indica nei suoi documenti ufficiali la Regione Campania.

Marino ha già deciso da tempo che il biodigestore doveva essere fatto ed ora ha un alleato in più in Regione, nonostante le promesse da marinaio che ha fatto ad associazioni e cittadini.

Finora abbiamo ascoltato un Carlo Marino sempre goliardico, finanche capace di offendere i commercianti casertani del Corso Trieste, appellandoli di essere il male dello stesso Corso Trieste con “attività vecchie, materiali scadenti, e prezzi altissimi“, senza mai essere stato commerciate. Ci aspettiamo dal Sindaco di essere anche noi categorizzati a giornalisti di poca rilevanza (sicuramente ne troverà 2 al massimo 3 a Caserta), non ce ne frega una mazza caro Sindaco, non ci pieghiamo e non ci allineiamo, preferiamo rimanere come siamo, poverelli. Fosse anche così, caro signor Sindaco, ma almeno dica una volta tanto la verità ai casertani, nel caso specifico noi le offese già ce le facciamo scivolare di dosso, preferiamo il bene per Caserta.

È inutile girarci intorno caro avvocato Carlo Marino, se Lei veramente ha a cuore Caserta e i casertani ufficializzi alla Regione Campania che la città di Caserta non è più disposta ad accogliere un impianto di biodigestione anaerobica, ne in località Ponteselice e ne in altra, perchè Caserta è città a vocazione turistica e non più industriale.

Moronese (M5S): “Impossibile cambiare destinazione, rimarrà Ponteselice”

BIODIGESTORE Botta e risposta Zannini Zinzi. Moronese (M5S): “Impossibile cambiare destinazione”

Il TAR Campania da 15 giorni al Comune di Caserta per conoscere la localizzazione del biodigestore

BIODIGESTORE A PONTESELICE 30 giorni per la Valutazione Impatto Ambientale e iniziano i lavori

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie