www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Macrico zona F2. Caserta Decide: “No ad ulteriori giochetti, che sia il Consiglio Comunale a decidere”

Domani 13 aprile 2021 sarà discussa in consiglio comunale proposta di delibera circa la destinazione d’uso del Macrico. Dopo quasi due anni, la proposta, avanzata dal movimento civico Speranza per Caserta, è stata finalmente calendarizzata e sarà posta all’attenzione del consiglio comunale nella giornata di martedì.

Senza entrare nel merito del parere “politico” del tecnico dirigente del settore competente sulla proposta di classificazione dell’area del Macrico come F2, che non vorrebbe far discutere dal Consiglio Comunale l’argomento posto al punto 9 dell’ordine del giorno, Caserta Decide ribadisce la centralità del Consiglio Comunale e quindi della “politica”, che ha il compito e l’onere di discutere su ogni argomento portato legittimamente nella sedute consiliari e di decidere sulla base del libero convincimento di ciascuno e ovviamente sulla base della votazione conseguente. Immaginavamo, ed ora ne abbiamo conferma, che l’Amministrazione Marino prendeva a pretesto qualsiasi argomento per rinviare la discussione e per non decidere per l’ennesima volta sulla questione centrale della destinazione urbanistica dell’area Macrico. Ma come si può impedire una discussione, ed un voto, all’organo supremo della volontà espressa dai cittadini con le elezioni comunali e che è ancora in carica, almeno sino alle prossime elezioni? I consiglieri comunali, di maggioranza o di minoranza, possono subire passivamente un parere sulla inutilità o ripetitività di un dibattito sulla destinazione di una zona e “lavarsene” le mani in modo pilatesco o da politici inermi?

Caserta Decide si appella all’intero Consiglio Comunale, che come già fu fatto notare nel parere (questa volta giustamente) già nella seduta del 14 aprile 2014 dava indicazioni per una limitazione decisa di ulteriori edificazioni nel Macrico, e pertanto non si comprende il motivo per silenziare una ulteriore discussione in merito, che però non sia a questo punto solo, come il precedente, atto “di indirizzo” ai progettisti, ma che sia propositiva e deliberante in merito alla destinazione dell’area, da classificare quanto prima come F2, come variante all’attuale strumento urbanistico vigente, come del resto lo stesso Consiglio Comunale si accinge a fare a proposito di altro argomento al punto 3 dello stesso ODG, che appunto approva una variante al PRG vigente. Speriamo dunque non vengano trovate dai consiglieri comunali giustificazioni inesistenti, in tal senso.

Come Caserta Decide ci auguriamo che venga discussa e approvata senza indugi la destinazione F2 dell’Area Macrico. Saremo comunque vigili sull’andamento dei lavori e sulle decisioni prese in merito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie