www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Macrico, Dello Buono bacchetta comitato e associazioni: “Basta con sterili polemiche! Dialoghiamo con chi è proprietario dell’area”

“Sulla vicenda Macrico assistiamo in queste ore al teatrino mediatico di qualche associazione che, ancora una volta, vuole mettersi in bella mostra e strumentalizzare quanto di serio fatto in Consiglio comunale”. È l’inequivocabile commento della consigliera dei Moderati, Daniela Dello Buono all’indomani della seduta consiliare che ha visto, tra i punti all’ordine del giorno, la mozione presentata dal consigliere di opposizione, Pio Del Gaudio, con titolo “Area Macrico: istituzione di un tavolo di lavoro istituzionale di proposta e di progetto in funzione del redigendo Puc”.

“Resto allibita quando qualche comitato o associazione parla di affarismo relativamente all’area Macrico – aggiunge la consigliera comunale Dello Buono – alimentando così solo polemiche sterili e dannose per la comunità casertana. Viceversa ieri, in Consiglio, c’è stata una discussione seria e molto democratica sul tema, alla quale ha assistito anche qualche consigliere comunale vicino alle associazioni che stanno continuando a fomentare diatribe inconcludenti”.

“Nel corso del Consiglio – continua Daniela Dello Buono – abbiamo letto il programma per l’area Macrico stilato in un opuscoletto dall’Istituto Diocesano Sostentamento del Clero, che riteniamo ragionevole oltre che estremamente caritatevole. Ed è proprio con l’Istituto in quanto proprietario dell’area e la Curia guidata saggiamente dal vescovo, monsignor Pietro Lagnese, che l’Amministrazione comunale si sta interfacciando. Un dialogo istituzionale, costante, che siamo sicuri porterà ad un qualcosa di concreto per il Macrico”.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie