www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

La Casertana punta sui giovani. Tre indizi che fanno una prova

La Casertana è già al lavoro per la stagione 2020/2021. Ad Arienzo, nuovo quartier generale, Federico Guidi ed il suo staff hanno cominciato il loro lavoro alla guida dei rossoblu. In attesa dei pezzi grossi che si uniranno al gruppo nel corso della settimana, l’obiettivo di questi primi giorni di pre-ritiro è stato quello di tenere d’occhio alcuni giovani rossoblu che potranno dire la loro nel prossimo campionato di serie C girone C, con Vincenzo Ciriello osservato speciale forte delle quattro presenze collezionate nella scorsa stagione. La società sta puntando ad un massiccio ringiovanimento della rosa, concentrando maggiormente i propri sforzi sulla costruzione del nuovo stadio, con l’erba sintetica come primo passo. Tre gli indizi che indirizzano verso questo pensiero:

  1. La scelta del tecnico. L’ultima esperienza di Federico Guidi non è stata propriamente esaltante, con quattro mesi alla guida del Gubbio conditi da un solo successo, nove punti complessivi in 11 partite e conseguente esonero. Ma il nuovo mister rossoblu ha una comprovatissima esperienza con i giovani: nel tre anni nella Primavera della Fiorentina ha ‘svezzato’ giovani come Federico Chiesa, Gianluca Mancini e Gaetano Castrovilli, mentre tra Nazionale U18 e U19 ha dato spazio ad altri talenti che popolano serie A e B, tra cui spiccano Sandro Tonali, Matteo Pessina ed Eddie Salcedo.
  2. La volontà di liberarsi degli ‘alieni’ del 2018. Arrivati in pompa magna due anni fa, Antonio Zito, Angelo D’Angelo e Gigi Castaldo sembrano al passo d’addio, facilitato anche dalla ‘querelle-stipendi’ dello scorso marzo. L’attaccante di Giugliano in Campania sembra molto vicino ad un ritorno all’Avellino, mentre per gli altri due non sembrano esserci ancora opzioni invitanti. Ad oggi non è ancora stato trovato l’accordo per una risoluzione consensuale del contratto, il che complica i piani sul mercato.
  3. Il calciomercato. I falchetti non sono ancora riusciti a buttarsi a capofitto sul mercato, ma hanno mosso i primi significativi passi. La fascia sinistra sarà presidio di Lorenzo Valeau, di proprietà della Roma e già forgiato dalla categoria con la scorsa stagione all’Imolese; dallo stesso vivaio arriva Alessandro Petruccelli, pronto al salto di categoria dopo due annate positive alla Fidelis Andria in D, mentre Pasquale De Sarlo si è guadagnato la conferma in terza serie nonostante la retrocessione del Rieti. A centrocampo una maglia da titolare sembra essere prenotata da Tanasiy Kosovan, in uscita dall’AZ Picerno e autore di due reti nell’ultima stagione, di cui una proprio contro i rossoblu, mentre per l’attacco il nome nuovo sembra essere quello di Mattia Trovato, l’ultima stagione al Livorno con due reti in B.

Tre indizi fanno una prova, per una Casertana che vuole dunque avere polmoni giovani in vista della prossima stagione, per preparare poi un futuro vincente.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie