www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Inner Wheel, il Club di Aversa impegnato nella Pasqua di solidarietà. Oltre cinquecento uova di cioccolato donate

La presidente Campanalunga: “ Un piccolo gesto per esprimere la nostra vicinanza a chi vive un momento non sereno”.

Ufficialmente il Club Inner Wheel di Aversa del distretto 210 è nato lo scorso 9 aprile ma il fermento e l’impegno quotidiano per iniziative filantropiche che riempiono il cuore non solo delle socie ma anche di chi partecipa a queste lodevoli azioni è già tanto.

Per la Pasqua 2022 il club di Aversa dell’Inner Wheel, quest’ultima una delle più diffuse associazioni internazionali femminili no profit al mondo, ha deciso di donare una nutrita quantità di uova di cioccolato, simbolo per antonomasia, con la colomba, del giorno in cui il calendario liturgico ricorda la resurrezione di Cristo. Le uova di cioccolato sono il frutto della generosità sia di soggetti privati che delle socie.

Comunità il Buon Samaritano, Reparto di Pediatria dell’Ospedale San Giuseppe Moscati di Aversa, Istituto Sagliano di Aversa, Comunità Santa Maria la Nova di Aversa, Festa della Pace e della Solidarietà organizzata dalla Caritas Aversa, Comunità Ucraina via Belvedere di Aversa questi i beneficiari delle uova.

Rossella Campanalunga, presidente del sodalizio rosa normanno, definisce l’attività svolta dalla socie Inner Wheel come “ la possibilità di contribuire a rafforzare pratiche individuali e collettive di solidarietà, condivisione e partecipazione sui nostri territori, a favore dei più deboli. Un ottimo risultato quello delle uova di cioccolato distribuite sul territorio di Aversa ma, come anticipato in sede di cerimonia di presentazione della nostra associazione, molte saranno le iniziative a sostegno della comunità locale e non solo. L’Inner Wheel è una grande famiglia composta da donne fortemente motivate, pienamente consapevoli di essere chiamate a supportare interessi fondanti della collettività, desiderose di rispondere sempre al meglio alle altissime sfide che questo momento storico sta presentando, aggravato anche dall’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 e dalle crisi umanitarie nei territori di guerra. Quella della donazione delle uova è stata una piccola dimostrazione di affetto, in un periodo tradizionalmente di festa, che spero sia stato il più sereno possibile. Molto importante è il sostegno che riceviamo da tante persone che ci chiedono di intervenire in supporto di soggetti fragili, perché ci fornisce un feedback che genera in noi nuove energie e nuovi stimoli nell’affrontare le sfide quotidiane. Ringrazio, quindi, quanti ci aiutano ad individuare situazioni di difficoltà così come rivolgo, anche a nome delle socie, un forte ringraziamento ai tanti benefattori che ci contattano e decidono di affidarsi a noi per far pervenire le donazioni verso chi ha bisogno di aiuto”.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie