www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Inchiesta Assopigliatutto: dipendente demansionato del comune Piedimonte Matese perde ricorso al Giudice del Lavoro

Il Tribunale del lavoro, Pubblico Impiego, di S. Maria C.V. ha respinto integralmente il ricorso proposto dal dipendente del Comune di Piedimonte Matese, Pietro Terreri, contro la stessa amministrazione comunale per contestare i provvedimenti con cui l’ente locale dispose lo spostamento di Terreri a seguito delle indagini che videro coinvolto lo stesso Terreri per appalti legati al servizio di gestione rifiuti a Piedimonte Matese.

Il Giudice del lavoro, condividendo la tesi difensiva dell’avvocato amministrativista Paolo Centore, difensore del Comune di Piedimonte Matese, ha respinto il ricorso del Terreri, confermando la piena legittimità dell’operato dell’amministrazione, oltretutto in maniera del tutto “……conforme alle prescrizioni del Piano di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza…..” di riferimento per il periodo 2016-2018.

Il Tribunale del Lavoro ha statuito che “………è indubbio che la condotta dell’amministrazione non possa ritenersi illegittima e comunque idonea a discriminare o demansionare il ricorrente…..” – soggiungendo che lo stesso ente locale – “………avrebbe potuto adottare, proprio perché nella specie trattasi di reati inerenti l’esercizio della funzione pubblica, sanzioni disciplinari che nella specie non sono state adottate…..”.

È stata altresì confermata la piena legittimità del ricorso ad affidamenti esterni del servizio, divenuto carente per effetto dello spostamento del ricorrente, e sono state respinte le domande risarcitorie e di corresponsione dell’indennità di risultato, legittimamente trattenuta dall’amministrazione comunale di Piedimonte Matese.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie