www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Il presidente Anci scrive a De Luca: “è caos tamponi”

Laboratori presi d'assalto da cittadini che non sanno a che Santo votarsi

Il sindaco di Caserta Carlo Marino che è anche presidente dell’Anci Campania, ha deciso di scrivere al Governatore della Campania De Luca.

Vista la situazione emergenziale che sta assumendo la questione Covid in provincia di Caserta, a causa di inefficienze e ritardi Marino ha evidenziato che “siamo da giorni di fronte a una sorprendente lacuna organizzativa delle Asl sul fronte della somministrazione dei tamponi

e della tempestiva trasmissione via mail dei risultati ai soggetti esaminati, alcuni dei quali attendono anche una settimana prima di ottenerli”.

“Nonostante fosse da giorni evidente che ci sarebbe stato un afflusso enorme di cittadini presso i laboratori pubblici, – prosegue il presidente Anci – l’approccio organizzativo alla soluzione del problema da parte delle Asl è stato negligente”-

E i ritardi inconcepibili  hanno sollevato le giuste critiche dei cittadini, sconcertati e arrabbiati da tanta sciatteria, e la severa censura dell’opinione pubblica.

“Siamo in una situazione in cui il servizio fornito dalle Asl appare allo sbando, non trovando di meglio – prosegue Marino – che scaricare le proprie inefficienze sui Sindaci a cui fanno costantemente riferimento i cittadini preoccupati per l’aggressione del Covid e non sapendo a che santo votarsi, finanche per prendere un semplice appuntamento telefonico per la somministrazione dei tamponi”.

Occorre quindi cambiare rapidamente senso di marcia, riprogrammando subito questo servizio.

Ed ecco le proposte che arrivano dai sindaci in affanno per il numero crescente di positivi in Provincia: “in primo luogo è necessario coinvolgere direttamente i Sindaci, attraverso la diretta e immediata notifica dei soggetti positivi e non più attraverso il servizio di prevenzione Asl che appare in grave ritardo”.

“Inoltre – conclude Marino – è necessario che i Direttori generali delle Asl mettano in atto da subito una forte sinergia con i Sindaci”.

Insomma se la situazione non trova un cambiamento di rotta la situazione degenererà fino  a diventare ingestibile. Ecco che diventa fondamentale un’inversione di tendenza o, con questo scarico di responsabilità, gli unici a pagarne le conseguenze saranno sempre e solo i cittadini.

Lettera Anci
Lettera Anci

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie