www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Grazzanise. Forum Espositivo dei Beni Confiscati alla Camorra

Il sindaco Petrella: “ Grazzanise presente ad un evento nazionale per evidenziare il riscatto di questo territorio”.

Il comune di Grazzanise sarà presente questa mattina al primo Forum Espositivo dei Beni confiscati alle mafie, evento in programma venerdì 1 e sabato 2 aprile presso la stazione marittima di Napoli organizzato dalla Regione Campania, a cui parteciperanno esponenti del governo, esperti e protagonisti del settore.

Il sindaco Enrico Petrella illustrerà il percorso che porterà alla valorizzazione di immobili presenti sul territorio di Grazzanise, confiscati alla camorra e su cui saranno espletate diverse attività sociali come quella agricola, la tutela della donna, la formazione, il trattamento dei rifiuti, un palazzetto dello sport.

L’idea del primo cittadino e dell’Amministrazione comunale tutta è quella di trasformare Grazzanise da terra di rifiuti a terra di lavoro. “Per troppi anni Grazzanise ha richiamato l’attenzione dei media locali e nazionali per le sue tragiche vicende legate alla criminalità organizzata. Ma dal settembre 2020 la comunità ha fatto una scelta chiara: si è rimboccata le maniche ed ha iniziato a lavorare giorno e notte per garantire una nuova primavera al territorio. Ed oggi iniziamo a raccogliere i frutti del lavoro svolto. Grazzanise è al tavolo del primo Forum Espositivo dei Beni Confiscati.

Oggi presso la Stazione marittima di Napoli, grazie a Mario Morcone, assessore regionale ai Beni Confiscati, avremo l’onere e l’onore di raccontare l’impegno profuso nella gestione delle proprietà sottratte alle mafie” Così il primo cittadino Petrella. “Erano abbandonate, lasciate nel degrado. Un pugno nello stomaco di chi ha combattuto e combatte la criminalità organizzata. Era la nostra ossessione riuscire a dare nuovi vita a quei beni. E con l’aiuto della Regione Campania ci stiamo riuscendo. Non cantiamo vittoria. Il cammino è ancora lungo. Noi dobbiamo continuare ad impegnarci, a sacrificarci. E siamo certi che le istituzioni extra comunali proseguiranno nello starci vicino in questo complicato percorso. Il Forum racconterà la nostra esperienza e i nostri progetti con i beni confiscati alle famiglie Schiavone e Apicella del clan dei Casalesi. E per l’occasione la Regione ha voluto cristallizzare l’operato del Comune in un opuscolo che ci rende fieri di essere grazzanisani” – conclude la fascia tricolore.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie