www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Gli interventi degli ultimi giorni della polizia municipale di Caserta

Nell’ambito dei controlli predisposti all’interno dell’area ex Caserma Pollio, dopo aver sanzionato tre soggetti nei giorni scorsi, nella settimana appena trascorsa sono stati identificati e sanzionati altri due soggetti sorpresi ad esercitare l’attività abusiva di parcheggiatore.

In particolare due cittadini magrebini di anni 50, che a seguito di foto segnalamento presso la Questura di Caserta, sono risultati gravati da numerosi precedenti penali. A carico degli stessi è stata applicata la sanzione amministrativa prevista dall’articolo 7 del codice della strada pari ad euro 769,00 cadauno. Sono stati sanzionati anche per la violazione dell’articolo art. 9 del D. L. 20/02/2017, n° 14, convertito con modificazioni dalla legge 18/04/2017, n° 48, pari ad euro 100,00 cadauno, in quanto esercitavano la predetta attività illecita in una zona individuata sensibile con il Regolamento di Polizia Urbana vigente. Per tale motivo a carico degli stessi è scattato l’ordine di allontanamento (daspo semplice) per 48 ore dai luoghi oggetto dell’attività abusiva.

Nell’ambito delle attività di istituto effettuate dal Comando Polizia Municipale di Caserta nella scorsa settimana è da evidenziare che per contenere l’emergenza sanitaria in atto sono state controllate 85 persone presenti all’interno di 14 attività commerciali al fine di verificare il possesso del prescritto green pass. Durante i controlli non sono emerse violazioni.

Nell’ambito dei controlli stradali, invece, è stato rintracciato un a Apecar, guidato da un cittadino romeno, senza targa, con telaio abraso, senza copertura assicurativa e senza revisione periodica. Il conducente di anni 40, con numerosi precedenti, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per illecito smaltimento di rifiuti (legno, ferro, plastica ed una lavatrice) e ricettazione, oltre all’applicazione delle sanzioni previste dal codice della strada per un ammontare di oltre 1.200 euro. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro penale ed amministrativo.

Numerosi sanzioni elevate per violazione del codice della strada nelle strade del centro tra cui due per mancata copertura assicurativa con sequestro del veicolo e 57 rimozioni per intralcio alla circolazione stradale.