www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

FdI Maddaloni: “2021 anno molto importante e determinante per la nostra azione politica ed amministrativa”

Il 2021 è stato per noi di FdI un anno molto importante e determinante per la nostra azione politica ed amministrativa. Ci siamo costituiti ufficialmente come gruppo in Consiglio Comunale, ed abbiamo intrapreso una chiara azione mirata esclusivamente all’interesse della nostra città e della nostra comunità. Abbiamo sostenuto percorsi di legalità e cittadinanza attiva. Ci siamo concentrati sul ruolo che le Scuole devono avere, insieme alle Istituzioni, per un dialogo costruttivo tra generazioni diverse e complesse. Abbiamo sostenuto l’importanza di non relegare ad una sola giornata la battaglia contro la violenza sulle donne: i dati complessivi del 2021 ci dicono che la nostra proposta ha un fondamento purtroppo drammatico, se si considera che negli ultimi 12 mesi è addirittura aumentato il numero delle vittime rispetto al 2020.

Continuiamo ogni giorno a batterci perché la nostra comunità non subisca ulteriori danni, ed è questo il motivo per cui seguiremo da vicino, grazie al nostro Consigliere Regionale Alfonso Piscitelli, le vicende legate all’annosa questione del Collettore Fognario di Via Cancello e al futuro del nostro Ospedale, attualmente presidio ancora ed esclusivamente Covid.

Ed a proposito di Covid. Nelle ultime settimane la variante Omicron e l’alta aggressività della variante Delta, ancora circolante nel nostro Paese, hanno spinto al rialzo i nuovi casi di infezione e di conseguenza i ricoveri ospedalieri e purtroppo i decessi, anche tra persone vaccinate. La campagna vaccinale prosegue a buon ritmo. Vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere. Di fronte a una malattia così fortemente contagiosa, è necessario tutelare la propria salute ed è doveroso proteggere quella degli altri, familiari, amici, colleghi. In questo momento bisogna essere prudenti e mettere in pratica tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza nostra e delle persone che ci circondano. L’utilizzo della mascherina, i saluti a distanza, la corretta igienizzazione delle mani, evitare luoghi di forte assembramento soprattutto se chiusi e con poco distanziamento sociale, sono poche regole che possono aiutare a spezzare la catena dei contagi. Maddaloni conta 500 casi positivi e il numero, con i tanti tamponi processati in queste ore, è destinato a salire. Purtroppo a farne le spese questa volta sono i più piccoli. È per questo che chiederemo in via ufficiale al Sindaco di valutare l’idea di sospendere momentaneamente ma sin da subito le attività di Asili Nido, Scuole dell’infanzia e Ludoteche private presenti sul territorio. Per consentire una massiccia opera di sanificazione e per allentare la tensione della trasmissione del contagio in quella fascia di età più esposta anche perché non soggetta all’obbligo delle mascherine e non ancora vaccinabile.

Ovviamente la stessa opera di sanificazione dovrà essere prevista anche in vista della riapertura di tutte le altre Scuole presenti sul territorio. Così come per strade e piazze, soprattutto dopo queste intense giornate di attività economica e sociale.

Sarà un anno impegnativo per tutti, quest’anno che sta arrivando. Ed i nostri auguri a Maddaloni li vogliamo porgere con due “inviti a collaborare” per avere una città più vivibile e a misura di cittadino. Il primo è un invito a non sparare botti illegali stanotte. Sono pericolosi per noi stessi, per chi ci sta accanto. Per i nostri animali domestici. Ed anche per l’ambiente. Il secondo è un appello, rivolto soprattutto ai giovani: siate prudenti nel salutare l’anno che se ne va. Un brindisi può farsi anche da lontano. Perché non c’è bisogno di assembrarsi e di abbracciarsi per sentirsi più vicini. Sono giorni, questi, in cui convivono angoscia e speranza. Sono giorni in cui più forte sentiamo che la pandemia continua a ferire il nostro modo di vivere. Non limitiamoci a subire gli eventi, ma diventiamo premessa, con i nostri comportamenti, di un domani migliore. Siamo responsabili.