www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

FDI: il Dipartimento Nazionale delle Professioni mobilitato: “In Campania il processo telematico presenta lacune e difformità enormi”

La ripartenza dell’attività giudiziaria è ancora fumosa e difficile da interpretare viste le carenti e generiche indicazioni che sono state date. È quanto emerso da un incontro promosso da Fratelli d’Italia con i rappresenti dei COA del distretto di Napoli, unitamente al Consigliere del CNF Francesco Caia, al tesoriere dell’Unione Camere Penali avv. Giuseppe Guida.

Hanno presieduto l’incontro i parlamentari Andrea Delmastro Delle Vedove, responsabile dipartimento Giustizia di Fratelli d’Italia, Carolina Varchi e Ciro Maschio rispettivamente capogruppo e componente della commissione Giustizia della Camera dei Deputati. Ha concluso l’incontro il senatore Luca Ciriani, presidente dei senatori di Fratelli d’Italia.

Pubblicità

In Campania, poi, l’emergenza ha rivelato una duplice criticità: l’impossibilità di attuare il processo telematico ovunque, nell’immediato, causa problemi organizzativi che investono, sia il personale addetto che i sistemi informatici; l’inadeguatezza, già denunciata, della magna pars di sedi territoriali del tutto inadeguate ed obsolete, desolatamente prive delle pur minime norme di sicurezza, ancor di più in questo momento di emergenza sanitaria. Questo scenario ha disegnato una mappa a macchia di leopardo, ove ciascun ufficio ha provveduto a organizzarsi in maniera differente, avendo demandato i protocolli ai Capi degli Uffici Giudiziari con il parere non vincolante dei COA, riducendo di fatto l’avvocatura a mero spettatore: cosa inaccettabile per uno stato democratico.

È emersa più che mai in questo momento la necessità di un protocollo omogeneo e nazionale, unitamente alla richiesta di implementare il telematico ed informatizzare gli uffici, consentendo la ripresa dell’attività, contro la smaterializzazione del processo. Sono state evidenziate problematiche legate all’edilizia giudiziaria di Tribunali di frontiera e sedi di Uffici GdP non idonee, che fanno emergere oggi, in tempo di Covid-19, criticità già esistenti.

Le istanze sono state raccolte dal Dipartimento delle Professioni che ha promosso l’evento nella persona della Responsabile Nazionale dottoressa Marta Schifone, del Responsabile regionale Professioni avvocato Stefania Casoria, la Responsabile regionale Rapporti con gli Ordini Professionali avvocato Angela Del Vecchio e Gherardo Marenghi, vice responsabile Nazionale Giustizia per Fratelli d’Italia.

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie