www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Dopo le navette gratuite a Marcianise in arrivo anche 100 monopattini elettrici

La sperimentazione partirà con la collocazione sul territorio comunale di 100 monopattini elettrici che potranno essere utilizzati attraverso una APP dagli utenti.

Sviluppare una mobilità integrata, innovativa, sostenibile e a basso impatto ambientale per ambire a essere una vera smart city. È l’obiettivo su cui sta lavorando sin dal suo insediamento l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonello Velardi per consegnare ai cittadini l’opportunità di usufruire di tutti i benefici dell’innovazione applicata al contesto urbano.

Dopo l’istituzione del servizio navetta gratuito, in funzione tre giorni a settimana per garantire gli spostamenti, in particolare a soggetti fragili, verso il cimitero, il mercatino rionale, l’ospedale e la fiera settimanale, con ben 18 fermate urbane, l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità, Giuseppe Riccio, sta per rendere esecutiva un’altra significativa iniziativa che rappresenta un tassello di questo ambizioso progetto.

L’emergenza sanitaria da Covid-19 con le restrizioni imposte per il distanziamento sociale, come è stato rilevato dagli studi di importanti società di ricerca internazionali, ha fatto emergere il bisogno di un’alternativa ai mezzi pubblici ma anche agli spostamenti con l’auto privata, individuando nella micro mobility la soluzione migliore.

La sperimentazione partirà con la collocazione sul territorio comunale di 100 monopattini elettrici che potranno essere utilizzati attraverso una APP dagli utenti. L’accordo tra l’azienda fornitrice e il Comune non avrà costi per l’ente che, invece, dovrà garantire un piano per individuare idonei spazi per il parcheggio dei monopattini, dislocati in diversi punti strategici della città per garantirne a tutti l’utilizzo. I cittadini potranno acquistare un abbonamento mensile o scegliere di corrispondere la tariffa che sarà prevista per la singola corsa.

“E’ un primo passo importante – ha affermato l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità, Giuseppe Riccio – per dare concretezza all’idea di smart city su cui stiamo lavorando. Una volta superata questa fase inziale di sperimentazione, valuteremo la risposta dei cittadini ampliando per numero e tipologia la flotta di mezzi elettrici a disposizione per gli spostamenti veloci. Analizzeremo anche gli effetti benefici che questo tipo di servizio potrà determinare sulla circolazione e sulla qualità dell’aria, eseguendo dei rilievi in diversi punti della città con l’installazione di centraline. E’ un risultato frutto di un lavoro di squadra a cui siamo giunti grazie alla spinta propositiva delle assessore Federica Porzio e Giovanna Cirillo e dei consiglieri comunali”.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie