www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Dimissioni Zingaretti, Sgambato: “Pronti ad iniziative di sostegno”

Le dimissioni rassegnate oggi dal Segretario Nicola Zingaretti costituiscono un severo richiamo alle responsabilità per l’intero Partito Democratico. E spero davvero che l’Assemblea le respinga, fortificando un segretario eletto solo due anni fa con una maggioranza larghissima, ereditando un partito isolato, arroccato su posizioni autoreferenziali”.

A dichiararlo Camilla Sgambato, componente della segretaria nazionale del Partito Democratico con delega alla Scuola.

Oggi l’azione del Partito Democratico deve continuare con un’azione seria riformista e responsabile, intellettualmente onesta. Comprendo lo sfogo di Zingaretti: nel momento in cui tutti siamo chiamati a lavorare a denti stretti e con sobrietà al futuro del Paese, in un governo dove il Pd corre rischi enormi, se non dimostriamo di essere in grado di lottare per le nostre storiche battaglie, riaffermando la nostra identità, nel momento in cui siamo impegnati sul fronte del lavoro, della campagna vaccinale, della salute, delle scuole, ecco che sono spuntate logoranti e degradanti attacchi interni di chi dimostra di essere scollato dalla realtà e dai bisogni reali della gente.

Gli attacchi ad Andrea Orlando sono soltanto gli ultimi incomprensibili, strumentali colpi di coda, un tentativo di una impossibile restaurazione. Comunicati, post su Facebook e su Twitter al veleno che prendono il posto dei luoghi deputati alla discussione, come la direzione in cui si è votata la linea del segretario all’unanimità. Discutiamo pure, ma dove e come si deve, e soprattutto approfonditamente. Non nello spazio di un tweet usato come arma per campagne di odio. E facciamolo sui temi che interessano le nostre comunità, recuperando lo spirito di un partito autorevole, plurale, riformista”, continua l’ex parlamentare.

Le respingeremo le dimissioni del nostro Segretario, l’intera comunità del Pd ci chiede di farlo e noi non possiamo che ascoltare la voce della base e delle democratiche e dei democratici”, conclude Sgambato (PD).

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie