www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Covid, utilizzare strutture dismesse per sopperire alle altre patologie

Da più parti, specie in Campania per aumento di casi Covid, si chiede di utilizzare le strutture sanitarie dismesse per sopperire alla mancanza di presidi ospedalieri per la cura delle varie patologie, attualmente rinviate sempre causa pandemia. A tale proposito, il Segretario Provinciale della Cisas, Mario De Florio, ha segnalato al Prefetto l’opportunità da evidenziare eventualmente alle superiori autorità sanitarie che, proprio nel Comune di Caserta, è sita una importante ed attrezzata struttura ospedaliera, dismessa dopo la fine della leva militare obbligatoria.

Trattasi dello storico ex ospedale militare, una grande e spaziosa struttura – per cognizione personale dello stesso De Florio – ove venivano curati tutti i militari del sud Italia.

In essa vi era anche una chiesa, gestita dal personale religioso, nonché numeroso personale civile e militare con annessi uffici amministrativi.

L’ex ospedale militare, con i suoi vari padiglioni ed ampio spazio verde, potrebbe curare – secondo il dirigente della Cisas – gli ammalati di diverse patologie, solo dopo una sanificazione dei locali essendo ancora ben attrezzato. Viceversa, potrebbe diventare un Centro cura Covid, liberando così i vari ospedali del casertano per le varie cure necessarie.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie