www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Coronavirus. Morto il Vescovo di Caserta, Monsignor Giovanni D’Alise. Lunedì giornata di lutto cittadino

L'arcivescovo di Napoli, Cardinale Crescenzio Sepe, officerà domai una cerimonia di commemorazione

Triste risveglio quello di stamattina per la città di Caserta. Si è spento questa mattina alle 6:30 il Vescovo di Caserta, Monsignor Giovanni D’Alise, ricoverato nella notte tra il 29 e 30 settembre scorsi presso l’ospedale di Caserta perchè risultato positivo ad un tampone per il Coronavirus. Le sue condizioni cliniche che dapprima non destavano preoccupazioni si sono aggravate durante la notte a causa di una insufficienza renale, diabete mellito, cardiopatia ipertensiva e dislipidemia.

Per le norme anti contagio non sono previste esequie. La salma di Monsignor D’Alise è stata tumulata già questa mattina alle 12 all’interno della cripta del Duomo di Caserta. Una cerimonia di commemorazione a cui potranno partecipare solo i parroci della Diocesi, sarà officiata dall’arcivescovo di Napoli, Cardinale Crescenzio Sepe, domani alle 18 al Duomo di Caserta. Per l’occasione la Curia di Caserta ha previsto una diretta video, diffusa in Rete, che consentirà a tutti i fedeli di seguire la Santa Messa dalle proprie case.

Il sindaco di Caserta, Carlo Marino, a nome anche dell’Amministrazione comunale ha dichiarato una giornata di lutto cittadino per domani, lunedì 5 ottobre.

Il Vescovo di Caserta ricoverato in ospedale. Monsignor Giovanni D’Alise è risultato positivo al Covid-19

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie