www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Coronavirus, Fratelli d’Italia Caserta: confermati i nostri timori sul regolare avvio del prossimo anno scolastico

Ancora nessun cantiere per la riapertura delle scuole in sicurezza.

Purtroppo sono stati confermati i nostri timori sul regolare avvio del prossimo anno scolastico a Caserta. La filiera istituzionale dell’inefficienza, targata PD – M5S si è palesata in tutta la sua forma.

Infatti siamo partiti dallo stato confusionale del governo e della ministra all’istruzione Lucia Azzolina che, ancora oggi, continua a smentire sé stessa con proposte controverse e contraddittorie ingenerando insicurezza e preoccupazione tra i dirigenti ed il personale scolastico ancora in attesa di linee guida chiare e precise per la riapertura in sicurezza delle scuole.

Per poi passare al governatore De Luca, che perso il suo lanciafiamme, forse perché distratto dal mare pugliese durante la sua vacanza, minaccia di rinviare l’apertura dell’anno scolastico in ragione dell’elevato numero di contagi di questi giorni che sta colpendo la nostra regione tralasciando, però, di ricordare il grave ritardo dallo stesso procurato nell’organizzare team Covid all’aeroporto di Capodichino per effettuare tamponi sierologici “veloci” ai vacanzieri di ritorno dai paesi più critici, come la Grecia e la Croazia o di ritorno dalla Sardegna e concludere.

Infine, con il comune di Caserta ed il sindaco Carlo Marino, quale commissario indicato per la sicurezza degli edifici scolastici della città, in attuazione della normativa anti-covid, che, ad oggi, non è stato in grado di fare partire neppure un cantiere compromettendo inevitabilmente la imminente riapertura delle scuole primarie casertane, ma cercando – poi – di scaricare maldestramente tale gravosa responsabilità sulle incertezze del governo guidato dalla suo stesso partito!

E purtroppo dobbiamo anche constatare che l’amministrazione comunale, ha ritenuto opportuno applicare la percentuale massima consentita per i costi di progettazione, per cui dei 400.000 euro riconosciuti alla città di Caserta, saranno utilizzati circa 350.000 euro per i lavori effettivi da farsi perché la restante parte è stata, appunto, destinata ai compensi dei progettisti esterni.

Una decisione che, seppur legittima, desta qualche perplessità sul piano politico perché – seppur in quota parte – tali fondi potevano essere utilizzati per altre opere utili alla sicurezza dei nostri bambini.

Pertanto, nei prossimi giorni, il nostro consigliere comunale Stefano Mariano presenterà un’interrogazione al Sindaco e all’assessore all’Istruzione Adele Vairo per avere chiarimenti in merito.

Questo è quanto dichiarato da Claudio Ursomando, responsabile organizzazione FDI Caserta.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie