www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Controlli anti Covid e coinvolgimento associazioni di categoria, Confcommercio Caserta scrive al Prefetto

Confcommercio Caserta fa richiesta al Prefetto di controlli in città per scongiurare assembramenti e contenere i contagi da Covid-19 e di essere convocata al Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza di domani, 22 dicembre.

Egregio Prefetto, l’esplosione dell’emergenza Covid ha comportato conseguenze devastanti per l’economia del territorio e in particolare per i pubblici esercizi. Costretti da una serie di DPCM, ordinanze regionali e provvedimenti comunali a limitare la propria attività lavorativa nonostante il rigoroso rispetto delle regole e i notevoli investimenti effettuati per adeguare i locali a tutte le disposizioni vigenti.

Una chiusura al pubblico, indicata come necessaria per limitare gli assembramenti e contenere i contagi ma che, a nostro avviso, risulta assolutamente ingiustificata considerato lo scenario al quale abbiamo potuto assistere nel centro storico della città nelle ultime settimane. Traffico in tilt, file davanti ai negozi, comitive pronte a brindare in piazza con bevande – acquistate presumibilmente nei supermercati considerati i limiti alla vendita imposti a bar e locali – e strade stracolme di persone. Tutto ciò in assenza di controlli.

Uno spettacolo che oltre a preoccupare per i possibili rischi di contagio, infligge anche un duro colpo ai titolari dei pubblici esercizi che vedono così vanificati gli sforzi e i sacrifici che hanno dovuto sostenere chiudendo. Lo stop alle loro attività, imposto per tutelare un legittimo diritto alla salute ai danni tuttavia di un altro diritto fondamentale quale quello al lavoro, non è stato seguito, come sarebbe stato lecito aspettarsi, da un potenziamento dei controlli delle forze dell’ordine sul territorio per garantire il rispetto di quei provvedimenti.

Confcommercio Caserta è a conoscenza della convocazione del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza da Lei indetto per martedì 22 dicembre, che avrà tra gli argomenti all’ordine del giorno proprio i temi della sicurezza e dei controlli. Le chiediamo pertanto di essere convocati come associazione di categoria per dare il nostro contributo alla risoluzione di una vicenda che interessa direttamente migliaia di imprese commerciali. Certi di un riscontro e ringraziandoLa per l’attenzione che riserverà a questa lettera, porgiamo Distinti saluti.

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie