www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Consiglio Regionale, Santangelo (Italia Viva): “DEF, soddisfatto per raddoppio collettore ex Casmez”

Con l’approvazione del Def (documento economico e finanziario) abbiamo dato mandato alla giunta di intervenire su diverse questioni strategiche per la provincia di Caserta. Sono soddisfatto per essere riuscito a far inserire, grazie alla sensibilità dimostrata da tutti i colleghi di maggioranza, degli interventi che ritengo fondamentali per il nostro territorio, ma non solo, a cominciare da quello legato al raddoppio del collettore ex Casmez“. A dichiararlo il consigliere regionale di Italia Viva, Vincenzo Santangelo che parla della manovra approvata questa mattina.

Con il Def abbiamo impegnato la giunta a trovare nuove risorse per il collettore di via Cancello in modo da chiudere definitivamente una vicenda che, purtroppo, si trascina da vent’anni nell’interesse dei cittadini di Maddaloni e di San Felice a Cancello – ha spiegato l’esponente di Italia Viva – abbiamo impegnato la giunta a stanziare un contributo straordinario per il Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno per ridurre l’importo dei ruoli irrigui che gli agricoltori sono costretti a pagare annualmente. Si tratta di un segnale concreto che diamo ad un comparto in difficoltà a causa degli abbattimenti legati alla brucellosi“.

Il consigliere di Italia Viva ha raccolto anche un importante risultato per quello che riguarda la questione contenziosi che, troppo spesso, danneggiano sia le amministrazione che gli imprenditori. “La costituzione di un nucleo di auditing e consulting rappresenta la via più semplice per esaminare le singole fattispecie ed evitare l’incremento degli oneri a carico dell’ente – ha sottolineato – accanto a questo l’utilizzo dello strumento della transazione, rappresenta la via per ente ed impresa per ridurre le spese legali“.

Santangelo è riuscito ad ottenere in sinergia con i colleghi del Pd anche un risultato importante sul piano urbanistico con l’approvazione del nuovo Def. L’esponente di Italia Viva, infatti, ha ottenuto che si proceda ad una rivisitazione della normativa legata ai condoni che deve integrarsi con le misure dell’eco bonus e del piano casa. Nel Def c’è anche un apposito paragrafo dedicato alle aree Asi. “Da imprenditore, assieme a tutti i colleghi di maggioranza – ha aggiunto – abbiamo evidenziato la strategicità di tale aree e abbiamo predisposto una serie di misure normative utili a sostenere le aziende in crisi sia per quello che riguarda la cessione dei rami d’azienda che l’acquisto dei mezzi“.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie