www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Consiglieri di minoranza rispondono a Guida: “Ringraziamo lui e i soci per il momento di comicità regalatoci”

“Dopo settimane di brutte notizie, ansie e tragedie, qualche momento di sana comicità ci vuole. È per questo che reagiamo con un sorriso alle lezioni di politica e di correttezza del primo cittadino e di alcuni esponenti della sua maggioranza”. A esprimersi, in una nota ufficiale,  sono i consiglieri di minoranza del comune di Cesa in risposta alle affermazioni del sindaco Enzo Guida pronunciate nella giornata di domenica. Il documento è stato sottoscritto da Ernesto Ferrante, Raffaele Bencivenga, Amelia Bortone, Carmine Alma e Luigi De Angelis.

“È encomiabile l’auto-convinzione con la quale Guida e i suoi raccontano una storia che ha poco o nulla a che vedere con la realtà di questi cinque anni – si legge -. Il lavoro delle opposizioni è stato ostacolato più volte, in vari modi. Preferiamo non entrare nei tecnicismi per evitare di annoiare le persone”.

Pubblicità

“Sarebbe un peccato rovinare  simile commedia in una giornata tanto torrida – viene precisato -. In un momento così difficile per l’attività teatrale, bisogna ringraziare chi non molla e continua a portare in scena spettacoli in grado di strappare sorrisi. Tra atti non ricevuti o ricevuti in ritardo, delibere magiche trasformatesi in bozze e, dulcis in fundo, querele per tentare di imbavagliarci, in questi cinque anni ne abbiamo viste e vissute di tutti i colori. “Il meglio deve ancora venire’, canta Ligabue; non ci resta che sperare che possa valere per il dopo elezioni. Per il resto abbiamo già dato – tuonano gli esponenti politici di minoranza -, anche con il giochino sulle percentuali delle nostre votazioni in Consiglio tanto caro a chi, a furia di raccontare e raccontarsi sciocchezze, evidentemente ha iniziato a credere di essere un nuovo Aldo Moro. Non esistono temi scomodi per noi consiglieri di opposizione”.

“Siamo quotidianamente tra la gente – concludono i consiglieri comunali di minoranza -, nel modo più ‘scomodo’ possibile per chi non tollera critiche e punti di vista diversi: da uomini liberi, da cittadini nelle istituzioni, da cesani al servizio di altri cesani”.

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie