www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Comunità Montana Monte Santa Croce, raggiunta l’intesa sulla nuova governance con la benedizione di Zannini e Magliocca

Lepore presidente, Delli Colli vice e Simone assessore, con il contributo determinante del sindaco di Presenzano Maccarelli. Zannini: “Buon lavoro alla nuova Amministrazione che saprà garantire competenza, impegno e visione strategica al territorio”.

Accordo tra i sindaci del Monte Santa Croce sulla nuova amministrazione della Comunità Montana. Nella mattinata di ieri, è stato sottoscritto il documento programmatico che porterà, già nel Consiglio che sarà convocato nei prossimi giorni, alla elezione a presidente di Franco Lepore, sindaco di Galluccio molto vicino alle posizioni del presidente della VII Commissione Ambiente, Energia e Protezione Civile del Consiglio Regionale della Campania Giovanni Zannini; vice presidente sarà Emilia Delli Colli, prima cittadina di Rocca d’Evandro che fa riferimento all’attuale Presidente della Provincia Giorgio Magliocca, mentre alla carica di assessore è stato designato l’attuale fascia tricolore di Conca della Campania, David Simone.

Determinante per il raggiungimento dell’intesa politica tra gli amministratori degli 8 comuni che compongono l’Ente Montano, l’azione di coordinamento territoriale e di sintesi portata avanti in queste settimane dal sindaco di Presenzano Andrea Maccarelli, zanniniano doc, così come il lavoro silenzioso degli altri sindaci del territorio.

Sono molto soddisfatto dell’accordo trovato sulla Comunità Montana del Monte Santa Croce perché scelta migliore sui nuovi amministratori non poteva essere fatta, garantendo competenza, impegno e visione strategica al territorio. Sono sicuro che la nuova giunta esecutiva, con il sostegno dei sindaci, saprà lavorare al meglio e nell’esclusivo interesse delle comunità locali.

Sul piano prettamente politico, non posso che rimarcare come anche in questa occasione il fronte dei Moderati abbia dimostrato intelligenza e lungimiranza, dando prova di compattezza e di un modello vincente che si deve replicare in ogni contesto sovracomunale, per garantire omogeneità e coerenza dell’azione amministrativa”, dichiara Zannini (De Luca Presidente).