www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Comunali 2021, la lista Sgarbi incontra Pio Del Gaudio. Al centro turismo e Reggia di Caserta

Nel rispetto delle regole Covid, si è svolta una riunione del gruppo dei simpatizzanti e candidati del Movimento Rinascimento Sgarbi Caserta, alla presenza del candidato sindaco Pio Del Gaudio e del coordinatore cittadino Lucio Ariemma.

Nel corso dell’incontro si sono evidenziati i principali punti che saranno oggetto del programma politico-elettorale del Movimento.

Preso atto che l’unico grande settore produttivo della città è quello turistico, la discussione si è incentrata su proposte legate alla possibilità di migliorare e ampliare l’offerta turistica.

La Reggia Vanvitelliana, grande attrattore, non genera flussi di visitatori stanziali, ovvero che soggiornano per più di una notte. Il turismo a Caserta è di tipo “mordi e fuggi” o quando va bene, di passaggio per la sosta di una sola notte, per coloro che si spostano da Nord a Sud o viceversa.

Fondamentalmente manca una proposta turistica capace di offrire qualcosa oltre la Reggia e che offre un valido motivo per soggiornare più notti. Eppure oltre al monumento Vanvitelliano, Caserta ha altri due siti Patrimonio Mondiale Unesco, il Belvedere di San Leucio e l’Acquedotto Carolina, oltre a un Monumento Nazionale quale l’antico borgo di Caserta Vecchia.

Non basta certo un bus che collega, due volte al giorno, la Reggia con San Leucio e Caserta Vecchia, per dire che c’è una proposta turistica valida. Del resto lo stato di abbandono e di decadimento in cui versano il Belvedere e l’Antico borgo, non risultano proponibili ad un attento turista.

È stato evidenziato, inoltre, che nelle varie frazioni casertane, esistono antichi, e sconosciuti, palazzi storici, oltre a chiese ricche di importanti dipinti, abbazie ed eremi di superiore bellezza.

La proposta turistica che si sta formulando, prevede inoltre una maggiore attività culturale, intesa a 360°, con mostre, teatro, musica, pittura, poesia, letteratura, enogastronomia, ovvero tutto ciò che possa ampliare la proposta turistica e apportare una ricca e florida economia.

Sono state istituiti due gruppi di lavoro, uno che studierà collegamenti e infrastrutture necessari alla proposta turistica, l’altro che ricercherà e classificherà monumenti e siti oltre la Reggia.

Il progetto sarà costantemente seguito dal Prof. Vittorio Sgarbi che ha assicurato tutto il suo impegno soprattutto per la parte culturale.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie