www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Colpo al cantiere TAV, dopo 24 ore i Carabinieri ritrovano a Castel Morrone le macchine movimento terra

Ai Carabinieri della Stazione di Valle di Maddaloni sono bastate 24 ore di serrate attività d’indagine per ritrovare l’autofurgone Iveco e l’escavatore JCB, di proprietà della ditta Bustraser Italia con sede in Mormanno in provincia di Cosenza, oggetto di furto nella serata del 30 settembre scorso in via San Rocco, a Valle di Maddaloni, dal cantiere TAV (tratta ferroviaria Napoli – Bari).

I Militari dell’Arma, attraverso la visione di sistemi di videosorveglianza privati e pubblici hanno, minuziosamente, ricostruito il percorso compiuto dai malviventi con i mezzi trafugati che li ha condotti fino ad una cava dismessa, ubicata in Castel Morrone, dove hanno ritrovato i citati mezzi rubati.

Presso quella Cava, i Carabinieri della Stazione di Valle di Maddaloni hanno anche rinvenuto mezzi di altre società, non interessate ai lavori TAV, rubati in precedenza in altre località. In particolare un autofurgone Iveco di proprietà di una ditta di Cancello ed Arnone, rubato in Vitulazio sulla SS 7 Appia in data 23.09.2020; un  escavatore di marca Komatsu di proprietà di una ditta di Vitulazio, denunciato rubato ai Carabinieri di Vitulazio nella mattinata odierna. I mezzi, recuperati, il cui valore complessivo ammonta ad euro 100.000,00 circa, sono stati restituiti agli aventi diritto.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie