www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Cisl Scuola Caserta, Giovanni Brancaccio è il nuovo segretario generale

Giovanni Brancaccio è il nuovo segretario generale della Cisl Scuola di Caserta e succede a Maria Manco, che lascia dopo dodici anni, per obbligo statutario, la guida del sindacato di Terra di Lavoro e resta segretario generale aggiunto della Cisl Scuola della Campania. L’elezione è avvenuta oggi, nel corso del Consiglio generale della struttura svoltosi presso il Grand Hotel Vanvitelli di San Marco Evangelista alla presenza della segretaria generale nazionale della Cisl Scuola Maddalena Gissi, delle leader della Cisl Campania Doriana Buonavita e della Cisl Scuola regionale Rosanna Colonna. Presenti inoltre i numeri uno della Cisl di Caserta Giovanni Letizia, della Cisl Area Metropolitana di Napoli Gianpiero Tipaldi e della Cisl di Salerno Gerardo Ceres. Ad aprire i lavori la segretaria generale uscente Maria Manco che, nel ricordare le criticità legate all’avvio del prossimo anno scolastico, sottolinea la “interlocuzione difficile con la classe politica e con un ministro, quello attuale, che sembra essere testimone della mediocrità, e del disinteresse per i problemi della scuola reale”. Manco si dice poi sicura che la guida di Giovanni Brancaccio assicurerà alla Cisl Scuola di Caserta “la continuità storica della linea politica e valoriale”.

Doriana Buonavita si sofferma sul momento della Campania, “che già soffriva prima dell’emergenza Covid”, dicendosi preoccupata per settembre, quando l’onda lunga della pandemia potrebbe dispiegare i suoi effetti più dirompenti sull’economia.

La leader nazionale della Cisl Scuola Maddalena Gissi, da parte sua, sottolinea le difficoltà di rapporto con un ministro “inconcludente” e le preoccupazioni per la riapertura delle scuole in un “contesto di precarietà e di impossibilità di assicurare condizioni minime di sicurezza anche per la mancanza di organici adeguati”. Gissi infine annuncia la propria ricandidatura al Congresso nazionale, fra meno di un anno.

Continueremo – afferma Brancaccio – a dire la nostra su temi come le priorità da assegnare agli investimenti pubblici sul territorio, di cui proprio il comparto istruzione, penso in particolare allo stato in cui versa l’edilizia scolastica in provincia di Caserta, ha urgente bisogno. Così come – aggiunge – siamo pronti a dare il nostro contributo in materia di welfare e politiche di inclusione, sulla formazione, sulla tutela della legalità e sulle politiche di contrasto alla devianza, in particolare quella minorile. Sono tutti ambiti in cui la scuola, per sua natura trasversale, può e deve dare il proprio apporto in termini di competenze, esperienze e professionalità”.

Con Brancaccio, entrano nella nuova segreteria territoriale della Cisl Scuola di Caserta anche Piera Marotta e Rossana Cursio.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie