www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Cervino, emergenza Covid-19: aperti i termini per la presentazione delle istanze per i buoni spesa

Pubblicato l’Avviso relativo alle “Misure urgenti di solidarietà alimentare” per i residenti nel Comune di Cervino e, contestualmente, per i commercianti di generi alimentari, di prima necessità e Farmacie disponibili alla relativa accettazione.

Il sindaco Giuseppe Vinciguerra e l’Amministrazione Comunale, nella persona del vicesindaco Giuseppina Piscitelli, delegata alle Politiche Sociali, hanno aperto i termini per la presentazione delle istanze dei cittadini, fissando la scadenza entro e non oltre il 22 novembre 2021; stessa data per gli esercenti, entro le ore 14.00.

Tali misure, assegnate al Comune di Cervino nel contributo totale di euro 119.126,40, di cui 39.126,40 euro destinati alla solidarietà alimentare, si tradurranno in buoni spesa ai nuclei familiari in condizioni di disagio economico connesso all’emergenza Covid-19, spendibili presso le attività che avranno aderito.

Le domande, i cui modelli sono scaricabili sul sito del Comune di Cervino, nella sezione Albo Pretorio, dovranno essere inoltrate esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica: comune.cervino@asmapec.it; nell’oggetto occorrerà riportare la dicitura “Richiesta di accesso all’assegnazione dei buoni spesa”. All’atto della richiesta, tutti i residenti dovranno essere in possesso di: certificazione ISEE 2021, in corso di validità, con limite di reddito fino a euro 8.000,00; copia del documento di riconoscimento; titolo di soggiorno in corso di validità per i cittadini stranieri residenti non UE. Il beneficio consisterà nell’erogazione di 250,00 euro a ciascun nucleo familiare anagrafico avente diritto, una tantum, seguendo l’ordine crescente delle certificazioni ISEE 2021 e fino ad esaurimento dei fondi. A parità di ISEE, alla presenza di un disabile nel nucleo familiare, si avrà diritto ad un punto in più nella graduatoria finale.

Le domande saranno dichiarate inammissibili in caso di: assenza di requisiti; presentazione oltre i termini indicati; false dichiarazioni; presentazione delle domande da parte di più componenti appartenenti al medesimo nucleo familiare. I nuclei familiari assegnatari e i commercianti aderenti saranno indicati in due distinti elenchi, pubblicizzati sul sito istituzionale. La misura, vista l’urgenza, a sostegno delle famiglie in difficoltà, è stata inserita tra i primi atti dell’Amministrazione Vinciguerra. Queste le parole del vicesindaco: “È stata una nostra priorità, che, per i tempi, ci vede in linea con gli altri Comuni; abbiamo voluto sostenere, fin da subito, quella parte di cittadini che, a causa dell’emergenza sanitaria, è andata incontro a una serie di privazioni e disagi economici. Si tratta solo di un contributo, che, nel suo piccolo, può essere di supporto in un momento così delicato e vicino alle festività natalizie, ma è nostra intenzione attivarci per dare sempre più risposte e una tutela maggiore alle fasce più deboli della popolazione”.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie