www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Cerreto (FdI) “Licenziamenti Jabil illegali, il comportamento della multinazionale è intollerabile”

Abbiamo appreso che nella notte le trattative tra Jabil e Governo si sarebbero nuovamente interrotte, causa la ferma volontà da parte della multinazionale americana di procedere ai 190 licenziamenti nonostante l’obbligo in periodo di pandemia di attuare tali provvedimenti fino a settembre.

A tal proposito il commissario provinciale di FDI Marco Cerreto dichiara: “Il ministro Catalfo non deve abbandonare i lavoratori di Marcianise e pretendere direttamente con i vertici della multinazionale di prorogare la cassa integrazione come previsto dal decreto rilancio che rendono di fatto gli annunciati licenziamenti illegittimi ed illegali, questo provvedimento non è un semplice palliativo ma potrebbe concorrere con il dovuto rispetto dei tempi ad una ricollocazione dei lavoratori.

La proprietà non può far finta di nulla e deve avviare una ricognizione seria con un indotto che in Campania esiste. Sappiamo che esistono una serie di aziende interessate e disponibili, i lavoratori della Jabil possiedono competenza e professionalità nel campo dell’elettronica di alto livello, questa strada va percorsa fino in fondo, il governo faccia la sua parte e faccia comprendere alla Jabil che qui siamo in Italia e non in Cina, 200 famiglie non possono essere abbandonate, visto il contesto sociale già gravissimo che stiamo vivendo”.