www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Cellole, catturato ricercato marocchino accusato di violenza e corruzione minorile

Dal 2019 gli inquirenti erano sulle sue tracce ma il Covid lo ha tradito

I Carabinieri della Stazione di Cellole (CE), sulla Domitiana, hanno arrestato in via cautelativa un ricercato cinquantaduenne marocchino. L’ordinanza era stata messa nel mese di ottobre del 2019 dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

L’uomo, è ora condannato a 7 anni di reclusione per atti persecutori, violenza sessuale, corruzione minorile e minacce nei confronti dell’ex coniuge. Era riuscito, nell’ottobre scorso, ad eludere la cattura fino ad oggi. Lo stesso è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.