www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Caserta nel verde e Pio Del Gaudio ancora in piazza contro biodigestore e cementificazione selvaggia

Domani mattina, domenica 19 settembre, gli ambientalisti e il candidato sindaco del polo civico Città Futura saranno in piazza Cattaneo a partire dalle ore 10 per raccogliere le firme delle due petizioni promosse da Caserta nel verde. Con la prima gli ambientalisti guidati da Fabio Pellegrino chiedono il ritiro della delibera 79/2020 con l’archiviazione del progetto sul biodigestore, mentre con la seconda invitano il Comune a destinare per il verde le risorse impegnate per infrastrutture ad alta cementificazione.

«Il tema ambientale è particolarmente sentito dai casertani – ha sottolineato il candidato sindaco Pio Del Gaudio – ieri pomeriggio sono stato in piazza con loro e domani mattino tornerò ancora. Sono state tantissime le persone che si sono avvicinate e hanno condiviso con noi la loro indignazione per la realizzazione di un impianto rifiuti così urbanisticamente impattante a pochi metri dalla Reggia.

L’idea di una città che crede nell’industria turismo partendo dalla Reggia cozza con l’accostare al capolavoro vanvitelliano camion carichi di rifiuti e un impianto di smaltimento. Mi hanno colpito e fatto riflettere le parole di un cittadino che ha sottoscritto entrambe le petizioni. Mi ha detto arrabbiato la Reggia è come il Colosseo, gli Uffizi merita rispetto. Ha ragione! La Reggia va rispettata e dobbiamo essere noi casertani a difenderla».

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie