www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Caserta. Lega il figlio all’automobile con un guinzaglio per cani e lo picchia con un tubo da irrigazione

Ha legato all’automobile con un guinzaglio per cani il figlio minorenne e lo ha più volte colpito al capo tanto da procurargli un trauma cranico non commotivo, solo perchè non gradiva che allacciasse rapporti amichevoli con un suo coetaneo. Il figlio, stanco dei ripetuti maltrattamenti subiti ad opera del padre, lo ha denunciato alla Questura di Caserta.

Sabato scorso, 27 marzo, agenti della Squadra Mobile di Caserta hanno tratto in arresto X.R. cittadino albanese di 54 anni, residente da molti anni in Italia. Questi è gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Oltre al figlio 16enne, che ha confermato di essere stato picchiato dal padre, finanche con un tubo utilizzato per irrigare il giardino, anche la moglie, come ha dichiarato agli agenti della Questura di Caserta, è stata più volte picchiata dal coniuge con una cintura, strattonata per i capelli e scaraventata a terra, dove il marito non esitava a colpirla ripetutamente, con pugni e schiaffi, in ogni parte del corpo. La stessa ha inoltre confermato ai poliziotti quella che è la versione rilasciata dal figlio all’atto della denuncia.

L’indagato è stato associato al carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie