www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Caserta. In aumento le famiglie povere tra le fasce sociali più deboli. La solidarietà del Lions Caserta

Anche a Caserta in aumento le famiglie povere tra le fasce sociali più deboli, maggiormente provate dai contraccolpi negativi della emergenza pandemica. Momenti di particolare sofferenza sono stati avvertiti dalla comunità parrocchiale di San Benedetto Abate nel periodo natalizio con l’incalzare delle scadenze e delle accresciute esigenze indotte, oltre che dal rincaro dei generi alimentari e dalle spese impreviste di carattere sanitario e parasanitario anche dalla didattica a distanza dei bambini meno abbienti.

Il parroco don Antonio Di Nardo non si è scoraggiato. Ha preso buona e discreta nota dei singoli casi più urgenti ed ha bussato alla porta del Lions Club Caserta Host. “Recepita la necessità nell’ambito della nostra missione volta a rispondere ai bisogni umanitari” – dichiara il presidente Guelfo Pisapia – “abbiamo supportato l’intervento solidale in continuità con quello svolto in favore delle opere che vedono impegnata la Caritas diocesana con don Antonello Giannotti“.

Intanto” – conclude Pisapia – “prosegue il nostro monitoraggio del territorio per intercettare le situazioni maggiormente sensibili e per essere concretamente presenti in regime di sussidiarietà lì dove si registra l’assenza o l’insufficiente apporto delle istituzioni locali, regionali e nazionali“.