www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Caserta. I consiglieri di centrodestra: “Su biodigestore lacrime di coccodrillo da chi al ballottaggio scelse il centrosinistra”

“Siamo felici di notare come il tema del biodigestore a Ponteselice abbia risvegliato anche l’interesse dell’altra parte dell’opposizione, ma riteniamo opportuno fare delle precisazioni. Il consiglio comunale monotematico sarà convocato su richiesta dei gruppi consiliari (‘Gianpiero Zinzi per Caserta’, Fratelli d’Italia e Prima Caserta) espressione dell’intero centrodestra che, da regolamento, possiedono i numeri necessari per l’accoglimento di una simile istanza.

Troviamo, da parte degli altri colleghi dell’opposizione, irrispettoso nei confronti dei casertani alimentare una diversa e imprecisa ricostruzione dei fatti. La battaglia contro la realizzazione del biodigestore a Ponteselice dovrebbe vedere uniti e non divisi. Un’unità che, su un tema così importante, sarebbe stato auspicabile anche nei mesi addietro. Chi decise di appoggiare il progetto Marino al ballottaggio – e implicitamente la costruzione dell’impianto – oggi invece versa lacrime di coccodrillo sui giornali. I casertani hanno bisogno di chiarezza.

Se non possiamo aspettarcelo dalla maggioranza, che almeno l’opposizione intera dia un segnale di serietà”. Così i consiglieri del centrodestra in Consiglio comunale a Caserta, Gianpiero Zinzi, Alessio Dello Stritto, Maurizio Del Rosso, Fabio Schiavo, Paolo Santonastaso, Pasquale Napoletano, Donato Aspromonte fanno chiarezza sulla richiesta di convocazione di un consiglio monotematico sul tema Biodigestore a Ponteselice.